Il Napoli torna su Rodrigo, c’è l’offerta. Ecco chi è e dove può giocare

di MIDA

L’attaccante del Valencia è il preferito di Ancelotti. Ma c’è ancora distanza tra i club

Un vecchio pallino di Adl, nel pieno della sua esplosione e con la voglia di fare il definitivo salto di qualità. La missione spagnola del Napoli si è autodirottata da Madrid (dove prosegue la trattative per James col Real) a Valencia, la casa di Rodrigo Moreno, per tutti Rodrigo e basta, il 28enne attaccante spagnolo che da mesi si aggira con i suoi dribbling nei pensieri del presidente del Napoli; che è tornato alla carica.

L’attaccante, piedi e origini brasiliane, è di nuovo nel mirino anche se al momento è voluminosa (anche troppo) la differenza tra domanda e offerta. Il Napoli è fermo alla prima proposta avanzata qualche mese fa, intorno ai 40 milioni di euro.

Frattanto, però, la domanda del Valencia si è ingrossata. Siamo sui 70 milioni di euro. Trattabili, però. E allora di nuovo via alle danze. Senza fretta, ma con la voglia di provarci sul serio. Il contante in arrivo da Torino per la cessione di Verdi (circa 25 milioni di euro), può dare una grossa mano.

Chi è e dove gioca

Rodrigo, entrato anche nel giro della Roja, è il classico attaccante di movimento. Polivalente, non monouso insomma, anche se la predilezione lo porta a giocare più da seconda punta che da riferimento centrale. Nell’ultima stagione ha segnato 15 gol totali e piazzato 10 assist in 51 presenze con il Valencia.

Dove, abitualmente, ha giocato da supporto a Santi Mina. Al quale non sono mancati gli assist del compagno, che ama allargarsi sulla destra per rientrare sul sinistro e puntare l’area. Sempre in Liga, ma pure in Europa League, Rodrigo ha anche avuto modo di agire da unico attaccante nel 5-4-1 (specialmente nelle gare difendi e riparti da trasferta).

Anche in Nazionale il 28enne di Rio de Janeiro è stato impiegato da attaccante centrale (da ultimo con Isco e Asensio ai lati), ma con ampia libertà di venire a giocare il pallone (sa farlo benissimo) qualche metro dietro. E’ questa, d’altronde, la sua forza. E nel Napoli può essere la spalla ideale di Milik nel 4-4-2.

La trattativa col Valencia è partita. Ancelotti prenderebbe e subito Rodrigo, il suo preferito. Ma la distanza tra i due club in questo momento è piuttosto corposa.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: