Atleta uccisa da un fulmine durante una corsa in Alto Adige

Si trovava a 2.100 metri di quota. Stava correndo la Südtirol ultra skyrace, una gara di corsa in montagna di 121 chilometri con partenza e arrivo a Bolzano

Tragico incidente ad alta quota. Un’atleta è stata uccisa da un fulmine nel corso di una forte tempesta che ha avuto luogo durante la Südtirol ultra skyrace, una gara di corsa in montagna di 121 chilometri con partenza e arrivo a Bolzano.

L’incidente si è verificato intorno alle 19.15 di sabato sera, nei pressi del lago di San Pancrazio, sopra Campolasta, in val Sarentino, a 2.100 metri di quota. Lo ha reso noto la Centrale provinciale emergenza. L’identità e la nazionalità della donna non sono ancora note. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino e l’elisoccorso. Inutile la corsa in ospedale a Bolzano, dove la donna è deceduta.

Dopo un periodo di caldo intenso, da un paio di giorni, su tutta la regione dell’AltoAdige, il clima è cambiato radicalmente, lasciando posto a forti temporali che hanno anche causato frane e smottamenti con la conseguente caduta di alberi.

Immagine in evidenza: www.suedtirol-ultraskyrace.it

Leggi anche: