Milan, ecco Leao e Duarte. Cutrone deluso, ora tocca a André Silva

Tra qualche ora il portoghese del Lille sarà in Italia per le visite mediche. L’ex attaccante: «Io deluso? Avete visto…»

La rivoluzione offensiva del Milan di Giampaolo, bello ma senza gol, è sul tavolo. E domani arriverà la prima portata forte. Rafael Leao, il classe ’99 del Lille, compagno di reparto del ricercatissimo Nicolas Pepé, è atteso nelle prossime ore in Italia per sostenere le visite mediche con i rossoneri.

Al Lille andranno il difensore Djalo (valutato 5 milioni) e circa 30 milioni di euro, ai quali aggiungere bonus legati agli obiettivi stagionali, oltre che una percentuale sulla futura rivendita. Leao, 8 reti nell’ultima Ligue 1, sostituirà numericamente Cutrone, dal quale differisce molto sotto il profilo tattico-strutturale, essendo un giocatore forte fisicamente e abituato a giocare più lontano dalla porta.

Proprio Cutrone, intanto, è volato in Inghilterra, non prima di aver commentato con i giornalisti la sua cessione al Wolverhampton: «Deluso? Beh, avete visto anche voi – dice Cutrone -. Io non ho nulla da dire. Sono pronto e sempre carico. Leggere i messaggi dei tifosi del Milan mi ha fatto effetto, vuol dire che ho lasciato qualcosa di positivo. L’addio al Milan fa effetto anche a me, ma la vita è così, vanno prese delle decisioni» .

Correa e Duarte

Con il difensore Duarte del Flamengo in arrivo per completare la difesa, il Milan punta a chiudere anche un altro discorso offensivo: quello interrotto col Monaco con Andrè Silva. I rapporti tra le parti sono ripresi, si cercherà l’accordo sempre intorno ai 30 milioni di euro per poi dirottare la cifra dalle casse rossonere a quelle dell’Atletico Madrid per Angel Correa. Dalla Spagna continuano a sparare altissimo: 55 milioni con i bonus. Il Milan è fermo a 40. Sull’argentino ci sono anche Tottenham e, soprattutto, Everton.

Foto di copertina Ansa / Leao

Leggi anche: