Un dondolo a cavallo del muro Messico-Usa: «Così i bambini possono giocare insieme», il sogno del prof diventa realtà – Il video

Grazie all’installazione degli architetti Real e San Fratello i bambini messicani e americani potranno andare insieme sull’altalena

«Questo dondolo mostra che siamo uguali, e che possiamo giocare insieme divertendoci» spiega l’architetto Ronald Rael, di fronte alle altalena rosa fluorescente che ha costruito attraverso la barriera che separa Messico e Stati Uniti, «Il muro taglia queste relazioni che abbiamo, mentre ogni nostro gesto ha un impatto dall’altra parte, è il principio stesso del dondolo».

View this post on Instagram

One of the most incredible experiences of my and @vasfsf’s career bringing to life the conceptual drawings of the Teetertotter Wall from 2009 in an event filled with joy, excitement, and togetherness at the borderwall. The wall became a literal fulcrum for U.S. – Mexico relations and children and adults were connected in meaningful ways on both sides with the recognition that the actions that take place on one side have a direct consequence on the other side. Amazing thanks to everyone who made this event possible like Omar Rios @colectivo.chopeke for collaborating with us, the guys at Taller Herrería in #CiudadJuarez for their fine craftsmanship, @anateresafernandez for encouragement and support, and everyone who showed up on both sides including the beautiful families from Colonia Anapra, and @kerrydoyle2010, @kateggreen , @ersela_kripa , @stphn_mllr , @wakawaffles, Chris Gauthier and many others (you know who you are). #raelsanfratello #borderwallasarchitecture

A post shared by Ronald Rael (@rrael) on Jul 28, 2019 at 11:22pm PDT

Rael, che insegna architettura all’università del Colorado, ha avuto quest’idea quasi 10 anni fa insieme alla collega Virginia San Fratello, professoressa di design all’università di San José. I due hanno creato una serie di schizzi e bozzetti. Ma è solo a luglio di quest’anno che hanno deciso di metterla in pratica a Ciudad Juarez, in Messico.

Uno dei progetti di Ronald Rael e Virginia Sanfratello, esposto al Moma, New York

«Le relazioni commerciali e lavorative tra gli Stati Uniti e il Messico sono in un’equilibrio delicato. I messicani si ammassano negli Stati Uniti per trovare lavoro, ma spesso sentono la mancanza di vivere nella propria terra», si legge nella presentazione del progetto, «L’industria e l’agricoltura americana dipendono dalla manodopera immigrata, ma il Dipartimento di Sicurezza domestica, la polizia di frontiera e i servizi di immigrazione e naturalizzazione hanno progressivamente limitato la disponibilità di usufruire di risorse lavorative straniere. L’altalena attraverso il muro simboleggia l’equilibrio delicato che esiste tra le due nazioni».

Ronald Rael e Virginia San Fratello lavorano da anni sulla tematica del confine Messico-Usa e dell’immigrazione. Nel 2014, alcuni dei loro progetti sulla reinterpretazione della barriera di separazione erano stati esposti al Moma di New York.

Il progetto dell’altalena di Rael Sanfratello

Dello studio Rael San Fratello, di cui fa parte Ronald Rael, è anche l’installazione Prada Marfa, il lussuoso negozio del brand di lusso disegnato dagli artisti Elmgreen and Dragset e posto schizofrenicamente nel mezzo del deserto del Texas.

Leggi anche: