Da Harry Potter a Temptation Island: l’ironia social sulla crisi di governo

Perchè non una monarchia guidata da Piero e Alberto Angela? Sui social la crisi dell’alleanza gialloverde si combatte a suon di ironia

La crisi di governo sta alimentando i commenti sui social, che nelle ultime ore sono stati inondati di post. Ma, come spesso accade in queste situazioni a farla da padrone sono il sarcasmo e l’ironia.

All’annuncio di Salvini di volersi candidare come premier c’è chi rimanda alla saga di Harry Potter e al cappello magico: «No Salvini, no Salvini», nella speranza che il ministro dell’Interno non diventi presidente del consiglio.

Alla fine è arrivato il confronto finale per i due vicepremier. Salvini rinnega l’alleanza con Luigi di Maio e allora via al falò in stile Temptation Island.

C’è chi invece ha un’analisi più tattica per quella che sembra la fine del governo gialloverde, tirando in ballo le massime del compianto allenatore di calcio Vujadin Boskov.

Fine del governo? Perchè non una monarchia guidata dalla famiglia Angela?

Già, l’8 agosto Salvini ha aperto la crisi di governo: di certo non uno dei migliori compleanni per il presidente del consiglio.

E come in ogni crisi l’ultima parola spetta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Non può esserci crisi di governo senza il maratoneta della politica italiana, il direttore del tg di La7 starà tornando in fretta e furia dalle ferie.

C’è poi chi la prende con filosofia.

E chi invece ha deciso di correre… lontano.

Sullo stesso tema: