Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La vignetta di Salvini appeso a testa in giù è stata pubblicata dal Der Spiegel?

Secondo ImolaOggi il settimanale Der Spiegel ha pubblicato una vignetta violenta contro Salvini, ma non risulta

Il sito ImolaOggi.it pubblica il 13 agosto 2019 un articolo dal titolo «“Der spiegel”, la disgustosa vignetta contro Salvini» accusando la rivista tedesca di aver diffuso l’immagine di un vignettista che ritrae Matteo Salvini appeso a testa in giù e preso di mira dai cittadini italiani con un chiaro riferimento a Benito Mussolini.

L’articolo di ImolaOggi.it

Osservando le pubblicazioni odierne del settimanale tedesco non si riscontra tale vignetta nella sezione del sito «Cartoon des Tages» dove quotidianamente viene pubblicata una nuova realizzazione. Quella del 13 agosto 2019 mostra due alieni:

Attuale vignetta del 13 agosto 2019

Ce ne sono in tutto 30, ma attenzione perché non sono il totale delle vignette pubblicate in un solo giorno. Ecco la seconda in elenco oggi 13 agosto 2019:

La seconda è in realtà quella pubblicata il 12 agosto 2019, come vediamo dal salvataggio su Web Archive:

Screenshot del salvataggio su WebArchive del 12 agosto 2019

La terza è dell’undici agosto 2019:

Screenshot del salvataggio su WebArchive dell’undici agosto 2019

L’immagine è stata pubblicata sul sito Cartoonmovement.com il 12 agosto 2019 dal vignettista Marian Kamensky, nato in Slovacchia e attualmente residente in Austria, con il titolo «BENITO SALVINIS FUTURE» e la scritta «Bungee Jumping Auf Italienisch».

La vignetta pubblicata il 12 agosto 2019 sul sito Cartoonmovement.com

Come si è arrivati al Der Spiegel? Nessuno al momento fornisce una prova della sua pubblicazione, ma cè un elemento che potrebbe aver fatto pensare ciò. Il vignettista, leggendo la sua biografia sul sito Cartoonmovement.com, aveva pubblicato in passato vignette per il settimanale tedesco, ma a far destare il collegamento potrebbe essere la pubblicazione sui social della vignetta con il link a un articolo del settimanale tedesco:

Nell’articolo del Der Spiegel, tuttavia, non è presente la vignetta. La stessa non si trova nemmeno nei salvataggi disponibili online (uno alle al mattino e uno al pomeriggio dopo la pubblicazione del tweet del vignettista).

Un’altra vignetta del 12 agosto 2019.

Non è la prima vignetta dedicata da Marian Kamensky a Matteo Salvini. Ne aveva pubblicate altre tre – 1,2,3 – sicuramente meno violente e pesanti di quella pubblicata il 12 agosto 2019 ricordando Mussolini:

La vignetta dell’undici agosto 2019.
La vignetta del 9 agosto 2019.

Anche Matteo Salvini si è accorto della vignetta pubblicandola in un post Facebook, ma evita di riportare il nome della rivista lasciandosi a un generico «molti giornali tedeschi»:

«Simpatico questo vignettista di molti giornali tedeschi che mi mette a testa in giù… Che pena.» scrive Salvini su Facebook.

Oltre a ImolaOggi anche Il Primato Nazionale e Il Secolo d’Italia hanno sostenuto che la vignetta fosse stata pubblicata dal settimanale tedesco, ma senza fornire prove.

Anche su 4chan si sostiene che la vignetta sia collegata al Der Spiegel.

Si uniscono anche il forum 4Chan, Francesca Totolo e una vecchia conoscenza.

Il tweet di Francesca Totolo.

Alessandro Meluzzi dedica anche un video su Twitter chiedendo l’intervento diplomatico convocando l’ambasciatore tedesco:

L’articolo de Il Primato Nazionale che accusa il Der Spiegel

Prima della pubblicazione di questo articolo ho chiesto via Facebook e Twitter a coloro che sostengono sia stata pubblicata sul Der Spiegel di fornire una prova. Non ho ottenuto risposta, ma una persona che inizialmente aveva diffuso l’immagine ha poi rettificato chiedendo scusa. Ecco il tweet di Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia:

L’informazione era errata. Non era Der Spieger ma il disegnatore di Der Spiegel che ha pubblicato questa “vignetta” sul suo sito privato. Cosa antipatica ma circoscritta. A differenza del loro corrispondente io se mi accorgo di errori, chiedo scusa.

Il tweet di rettifica di Guido Crosetto di Fratelli d’Italia.

Aggiornamento ore 19:22

Mathieu von Rohr, giornalista ed «Head of Foreign Desk» del Der Spiegel, annuncia la «fake news» da parte dei social italiani:

Fake news spread by Italian social media accounts claiming Der Spiegel published a cartoon picturing Salvini hanging from a lantern. This is absolutely wrong. This cartoon was not published by Der Spiegel or any accounts or websites associated with Der Spiegel. It’s a lie.

Anche l’account ufficiale del Der Spiegel risponde, in questo caso con un tweet a Francesca Totolo:

La risposta del Der Spiegel al tweet di Francesca Totolo che accusava il settimanale tedesco.

Del caso se ne è occupato anche il sito tedesco anti-bufala Mimikama.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: