Salvini: «Governo nato per le poltrone ma il tempo è galantuomo, vinceremo noi»

Subito dopo la comunicazione dei nuovi ministri dal parte del premier Conte, l’ex titolare del Viminale diffonde il suo commento: «Persone sbagliate al posto sbagliato»

«Un governo nato tra Parigi e Berlino e dalla paura di mollare la poltrona, senza dignità e senza ideali, con persone sbagliate al posto sbagliato». Così il leader della Lega Matteo Salvini commenta la nascita del nuovo esecutivo giallorosso. Il messaggio dell’ex ministro dell’Interno è stato diffuso subito dopo che il presidente del Consiglio ha comunicato ufficialmente la lista dei nuovi ministri.

«Lavoriamo come e più di prima – ha proseguito il leader del Carroccio – non potranno scappare dal giudizio degli italiani troppo a lungo». Nella conclusione della nota, condivisa dal staff leghista, Salvini lancia il guanto di sfida. «Noi siamo pronti, il tempo è galantuomo. Alla fine vinceremo noi».

Leggi anche: