POLITICA :

Il Pd è il primo partito tra gli under 35, segue la Lega, terzo il M5S

Nelle intenzioni di voto generali, invece, il Pd rimane al secondo posto, primo il Carroccio

Esistono alcuni partiti con un maggior appeal tra le fasce più giovani. Parola di YouTrend che ha pubblicato un sondaggio in collaborazione con Quorum. È il caso soprattutto del centrosinistra, dove il Partito Democratico è sensibilmente più votato dai giovani nella fascia 18-34 (28,5%) rispetto alla fascia degli over 55 (22,8%) e ancor più rispetto a chi ha tra i 35 e i 54 anni (18,2%).

Anche +Europa va forte tra gli under 35, dove raccoglie il 9,0%, ma si fa più debole tra gli adulti di mezza età (4,5%) e cala drasticamente allo 0,5% tra gli over 55.

I dati sarebbero indice di una minore aderenza alle idee dei due maggiori partiti dell’area di centrosinistra da parte di coloro che si trovano perlopiù in età lavorativa. Spostandosi più agli estremi, le cosa cambiano già: la lista “La Sinistra” è stata indicata dall’1,5% degli under 35, ma cresce al 3% nella fascia di mezza età e al 3,7% tra gli over 55.

Anche Forza Italia è leggermente più votata dai giovani (8%) rispetto agli ultratrentacinquenni: gli azzurri sono infatti nelle intenzioni di voto del 6,9% di coloro che hanno tra i 35 e i 54 anni e del 6% degli over 55.

I sovranisti

Pur ricevendo consensi maggiori nelle fasce più alte (35,2% nella fascia 35-54 e al 35,5% tra over 55), la Lega si piazza comunque seconda tra le preferenze dei giovani con un 20,3%. Mentre il partito di Giorgia Meloni raccoglie il 5,9% tra i più giovani per salire al 9,1% negli adulti di mezza età e al 10,2% tra gli over 55.

Il Movimento 5 Stelle

Più trasversale il consenso di cui gode il Movimento 5 Stelle: il voto nelle 3 fasce d’età non si discosta in maniera così eccessiva dalla media del 18,6%, attestandosi al 18,9% tra i più giovani, al 20,2% nella fascia anagraficamente intermedia e al 16,7% in quella più anziana.

Intenzioni generali di voto

Movimenti anche nelle intenzioni generali di voto, anche se non così decisi da rivedere la classifica: a fronte di un calo della Lega (31,9%), sono cresciuti Pd (22,3%) e Movimento 5 Stelle (18,6%). Mentre nel centrodestra si è registrato il sorpasso di Fratelli d’Italia (8,8%) su Forza Italia (6,8%).

Leggi anche: