Renzi cocchiere del governo giallorosso: il murale che spunta a Milano

Come spiega l’artista, quello che ha voluto rappresentare altro non è che una metafora della condizione in cui si trova il nuovo esecutivo di Giuseppe Conte

Su un muro del Naviglio Grande a Milano è sbucato un murale dal titolo Fashion Week, the Circus is coming. L’opera è della street artist Cristina Donati Meyer che non è nuova a installazioni di questo genere.

Il murale raffigura Matteo Renzi come colui che tiene le redini del governo giallorosso. Nelle vesti dei cavalli: Nicola Zingaretti, Giuseppe Conte e Luigi Di Maio.

Come spiega l’artista, quello che ha voluto rappresentare altro non è che una metafora della condizione in cui si trova il nuovo esecutivo di Giuseppe Conte, e del matrimonio politico tra Cinque Stelle e Partito Democratico, con un Renzi che intende contare e giocare la partita in proprio, nelle vesti del cocchiere grazie alla nascita della propria creatura politica personale, “Italia Viva”.

Il titolo, non casuale, è un riferimento all’evento che in questi giorni anima Milano, e cioè la settimana della moda, la “Fashion week” appunto: «Un circo mediatico, sub culturale che, con un giro miliardario – come sostiene l’artista – intende dettare mode e stili di vita, tendenze e necessità consumistiche indotte, immagine e modo di essere, con modelle anoressiche e capi firmati che costano uno sproposito».

E aggiunge: «Una massa gregaria pronta a rispondere e a seguire l’onda, anche a costo di fare cambiali e indebitarsi, pur di apparire (e non essere) alla moda, secondo tendenza indotta. È ciò in cui è stata trasformata Milano, non la città dell’essere, bensì la metropoli dell’apparire, ad ogni costo».

Leggi anche: