Fifa Awards, la capitana Usa Rapinoe trionfa tra le donne: «Abbracciamoci contro il razzismo»

L’argentino supera ancora una volta il rivale bianconero. Tra le donne vince la capitana della nazionale Usa

Alla Scala di Milano è Messi a vincere la sfida tra i tenori del calcio mondiale. Il fuoriclasse argentino nella serata milanese si è aggiudicato il The Best Fifa Football Award. Battuta la concorrenze, e che concorrenza, di Cristiano Ronaldo e Virgil Van Dijk. L’olandese era il grande favorito della vigilia dopo aver vinto il premio Uefa come miglior calciatore dell’ultima Champions League, vinta dal Liverpool.

In casa Reds è stato il trascinatore e guida del Liverpool, Jurgen Klopp, a portarsi a casa il premio come miglior allenatore della passata stagione battendo Pep Guardiola (Manchester City) e Mauricio Pochettino (Tottenham) al termine di un’annata che ha visto il Liverpool conquistare la Champions League e concludere la Premier League subito alle spalle del Manchester City. «Devo dire grazie a molte persone, a partire dalla mia famiglia ma anche al mio club e ai miei giocatori: come allenatore puoi essere bravo solo quanto lo è la tua squadra», le parole di Klopp.

Tra i grandi nomi presenti al teatro milanese, campioni di ieri e di oggi. Oltre a talenti come Luka Modric e Kyliam Mbappè, hanno sfilato sul red carpet della Scala Ronaldo, Roberto Carlos, Marco Van Basten e Samuel Eto’o che proprio pochi giorni fa ha annunciato il suo ritiro dal mondo del calcio.

Presenti anche tanti allenatori: Fabio Capello, Josè Mourinho, Mauricio Pochettino, Jurgen Klopp e il ct della Nazionale italiana, Roberto Mancini, arrivato assieme al presidente federale, Gabriele Gravina. La dirigenza del Milan arriva al completo con il presidente Paolo Scaroni, l’ad Ivan Gazidis e il Cfo Zvonimir Boban. Per l’Inter presente il presidente Steven Zhang con gli ad Alessandro Antonelli e Beppe Marotta e il vicepresidente Javier Zanetti.

Durante la serata c’è stato spazio anche per il monito del presidente della Fifa, Gianni Infantino: «Ieri abbiamo assistito, nel campionato italiano, ad un nuovo episodio di razzismo. Questo non è più accettabile», ha detto Infantino dopo gli episodi avvenuti durante la giornata di serie A nella sfida tra Fiorentina e Atalanta.

«Dobbiamo dire no al razzismo, nel calcio e nella società, in nessuna forma – ha aggiunto -. Non solo dobbiamo dirlo, dobbiamo lottare contro il razzismo. Dobbiamo tenere il razzismo fuori dal calcio e dalla società, in Italia e nel resto del mondo».

Leggi anche: