L’Associazione Rousseau risponde ai malumori del Pd e difende Casaleggio: «Solo rumore, noi guardiamo al futuro»

Dopo le accuse di presunto conflitto d’interesse, l’Associazione risponde alle polemiche del Pd e delle opposizioni, definendole «inutili e pretestuose»

Dopo l’annuncio dell’intervento all’Onu del presidente dell’Associazione Rousseau Davide Casaleggio, dal fronte del Pd sono emersi diversi malumori e accuse di presunto conflitto d’interessi nei confronti del figlio di Gianroberto Casaleggio, fondatore assieme a Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle. Polemiche che la stessa associazione definisce «inutili e pretestuose» in un post sul Blog delle Stelle.

La piattaforma è da sempre oggetto di dubbi e dibattiti sulla sicurezza, la garanzia della privacy degli iscritti, nonché oggetto di critiche relative alla legittimità delle consultazioni su temi che impattano pragmaticamente nella vita della Repubblica.

La risposta dell’Associazione Rousseau

A seguito della polemica nata dall’annuncio dell’intervento all’Onu di Davide Casaleggio, è intervenuta proprio l’Associazione Rousseau che definisce tali polemiche «inutili e pretestuose». 

«Sono i soliti focolai strumentali privi di memoria storica – si legge nel post – nessuno gridò allo scandalo quando il 27 settembre 2018 la Rappresentanza permanente all’Onu organizzò un evento alle Nazioni Unite, invitando tra gli altri Romano Prodi come presidente della “Fondazione per la collaborazione tra i popoli”».

Nell’intervento si precisa inoltre che «Davide Casaleggio, insieme ad altri esperti internazionali del settore, interverrà come rappresentante della società civile», precisando come la presenza di Casaleggio Jr fosse già stata programmata con l’ex ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, e non su invito del neo ministro Luigi Di Maio

«Noi guardiamo al futuro e lavoriamo a difesa dei più deboli che ancora non possono accedere ai diritti fondamentali – si legge in chiusura della nota – Ma c’è ancora chi in Italia continua, imperterrito, a creare ad arte polemiche sterili e strumentali, utili solo a fare un po’ di rumore».

Leggi anche: