Lite in tv fra Gruber e Meloni. La giornalista: «Sta dicendo una sciocchezza». La replica: «Non si permetta»

Al centro dello scontro la posizione della leader di Fratelli d’Italia sull’Unione Europea e la concessione di maggior deficit ai governi italiani «amici di Francia e Germania»

Durissimo botta e risposta a Otto e mezzo fra la conduttrice Lilli Gruber e la leader di Fratelli d’Italia: «Onorevole Meloni, sta dicendo una sciocchezza», attacca la giornalista. La replica di Meloni: «Non si permetta. Io sono stufa di questo atteggiamento. Se dice che io dico delle sciocchezze mi deve rispondere nel merito, perché io sono abituata ad argomentare».

A proposito dei rapporti fra Unione Europea e governi italiani Meloni aveva dichiarato: «Quando un governo fa gli interessi di Francia e Germania ti lascio passare perché mi tornerà la cambiale, quando ho un governo che potrebbe non restituire la cambiale non te lo faccio fare: si chiama ricatto a casa mia». Durante le parole della politica, Gruber aveva commentato con dei «Ma no, ma no», mentre Beppe Servegnini, in collegamento, sorrideva.

Poi lo scontro. Di fronte alla richiesta di Meloni di argomentare Gruber ha chiarito la sua posizione: «Dire che i 28, 26, 25, quanti saremo, Paesi europei fanno gli interessi della Germania e della Francia non è corretto, anche perché prima c’era la Gran Bretagna che…».

Meloni però incalza: «Lei prima ha dettto che dico delle sciocchezze. È vero o non è vero che quando c’era il governo Renzi l’Unione Europea ha autorizzato una manovra al 2,5% di deficit e quando è arrivato il governo Conte 1 ha preteso che deficit fosse all’1,4% e oggi si dice che Conte avrà una manovra che parte da un deficit del 2,2% perché lui è amico dell’Europa? Questo lei come lo legge?»

Ma Gruber non ci sta: «Erano diversi tutti i parametri – ribatte – la crescita era all’1,7%». Alle insistenze della politica la giornalista ha concluso: «Senta, io mica mi metto qui a litigare con lei».

Leggi anche: