La ministra Bonetti: «Nella manovra un bonus nascita e un congedo paternità di almeno 10 giorni»

Si tratta di misure che potrebbero entrare in uno dei disegni di legge collegati alla legge di Bilancio

Ospite della scuola politica organizzata da Davide Faraone, la ministra della Famiglia Elena Bonetti ha spiegato le misure a cui sta lavorando per la prossima manovra: «Un assegno unico come contributo economico alle famiglie per ciascun figlio dalla nascita all’età adulta, aumento del congedo di paternità portandolo ad almeno 10 giorni (attualmente sono 5, ndr) e bonus nascita». Si tratta di misure che potrebbero entrare in uno dei disegni di legge collegati alla manovra 2020.

La ministra Bonetti ha parlato anche di un intervento sulla retta degli asili nido. Il presidente del Consiglio Conte, nel chiedere la fiducia in parlamento, aveva detto: «Il primo intervento sarà sugli asili nido. Stiamo lavorando per ridurre o rendere gratuita la retta per gli asili nido e al sostegno ai territori per aumentare gli asili perché in alcune regioni sono al di sotto dell’8% di copertura», ha aggiunto oggi la ministra della Famiglia e delle Pari Opportunità.

Elena Bonetti, che ha scelto di aderire a Italia Viva di Renzi, è intervenuta anche sulla stabilità del governo Conte 2: «Il presidente del Consiglio non è sereno? Io sono molto serena. Ho chiaro qual è il programma del governo e l’impegno che mi sono presa nel gioco di squadra». Continuano così le critiche a distanza tra il premier e gli azionisti della sua maggioranza.

Leggi anche: