Dopo 65 anni la nazionale di calcio in campo con una maglia verde per Italia-Grecia

La maglia realizzata dalla Puma vuole celebrare il periodo rinascimentale del calcio italiano grazie all’ingresso di «tanti giovani talenti»

Gli azzurri in verde. Per il match del 12 ottobre tra Italia e Grecia valido per la qualificazione a Euro 2020, la nazionale di calcio scenderà in campo con una casacca verde. Non succedeva da 65 anni, dal dicembre del 1954 nella partita amichevole vinta 2-0 contro l’Argentina, sempre allo Stadio Olimpico di Roma.

Dopo quell’occasione, furono le nazionali giovanili ad adottare il colore verde come home kit. E l’azzurro divenne un’esclusiva della nazionale maggiore.

La maglia è stata ideata dallo sponsor tecnico Puma in omaggio, chiarisce la Figc in una nota, «al periodo rinascimentale e celebra i tanti giovani talenti che stanno diventando sempre più protagonisti dei successi degli Azzurri». Sono 12 i calciatori tra quelli in raduno da oggi a Coverciano ad essere sotto la soglia dei 26 anni.

«Il kit segna una nuova era per la Nazionale nel momento in cui un gruppo di giovani calciatori sta conquistando un ruolo importante nella rosa azzurra», spiega la Figc.

«Il kit – conclude la nota – fa parte di una più ampia collezione caratterizzata dalla grafica rinascimentale creata in esclusiva per la Figc con l’obiettivo di dare un’ondata di novità sia in campo che fuori».

Leggi anche: