Milano, la polizia sequestra la «coca rosa» destinata alla settimana della moda

Arriva a costare 400 euro al grammo, la “coca rosa” viene prodotta in Sudamerica e arriverebbe in Italia attraverso la Spagna

La chiamano «coca rosa», la nuova sostanza stupefacente in voga a Milano. Altamente sintetica e devastante per il cervello, un solo grammo di sostanza può arrivare a costare 400 euro.

È stata sequestrata dagli agenti del commissariato Centro di Milano, nel corso di un’operazione che ha portato all’arresto di due uomini: un italiano di 36 anni, incensurato, e un brasiliano di 33 con precedenti.

La nuova polvere, non più bianca ma rosa, viene prodotta nei laboratori del Sudamerica e arriva in Italia attraverso la Spagna. Gli effetti di questa droga di ultima generazione sono allucinazioni e stati di fortissima alterazione.

La scoperta

Da alcune segnalazioni per rissa o malore nei locali del centro di Milano, tra le colonne di San Lorenzo e zona parco Sempione, le forze dell’ordine hanno fatto partire le indagini che hanno portato a un appartamento di via Pacini – in zona Lambrate – dove abitavano i due arrestati.

Lì, oltre a vivere, avevano messo su la loro industria “chimica”: i poliziotti hanno infatti sequestrato anche 35 grammi di ketamina, 8 grammi di coca, 314 pasticche di ecstasy di colore arancione fluo e 88 grammi di cristalli di Mdma. Non solo, nell’abitazione sono stati rinvenuti anche 227 grammi di marijuana e 40 di hashish e infine 3mila euro in contanti, oltre una scacciacani con 45 munizioni.

Il giro d’affari della coca rosa era nato per rifornire alcuni dei partecipanti alla settimana della moda. La consegna della droga avveniva nell’appartamento dopo un appuntamento preso al telefono.

In copertina: Il sequestro della Polizia | Credit: Polizia di Stato

Leggi anche: