Sparatoria a Trieste, in Questura una targa per gli agenti uccisi

Sulla targa, oltre ai nomi, le cariche e le date di morte, è riportata la scritta ‘Non omnis moriar’

Una targa per commemorare l’agente scelto Matteo Demenego e l’agente Pierluigi Rotta, uccisi venerdì scorso in una sparatoria all’interno della Questura di Trieste. Sulla targa, affissa oggi nell’atrio dell’edificio, oltre ai nomi, le cariche e le date di morte, è riportata la scritta ‘Non omnis moriar’, la locuzione latina di Orazio che, tradotta letteralmente, significa ‘Non morirò interamente’.

Ancora oggi, scrive l’Ansa, a distanza di più di una settimana dalla tragedia, avvenuta venerdì 4 ottobre scorso, sono proseguite le visite di tante persone andate in Questura per lasciare un messaggio o un fiore. Molti erano turisti arrivati in città da altre regioni o dall’estero, richiamati dalla Barcolana, la storica regata velica internazionale che si tiene ogni anno nel Golfo di Trieste nella seconda domenica di ottobre.

Leggi anche: