Giletti replica alle accuse: «Ma pensate che non conosca la Costituzione? Dicevo ben altro»

Il conduttore aveva preso la parola durante l’intervento della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sostenendo che «sono anni che noi non eleggiamo un presidente del Consiglio»

«Ma quale gaffe sull’elezione del premier! Sono laureato in giurisprudenza con 110 e lode. Conosco molto bene la Costituzione». Così risponde Massimo Giletti, interpellato dall’agenzia AdnKronos, in merito alla gaffe che lo ha visto protagonista ieri sera durante la sua trasmissione su La7, Non è l’Arena.

Il conduttore, infatti, nel corso della puntata aveva preso la parola durante l’intervento della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sostenendo che «sono anni che noi non eleggiamo» un presidente del Consiglio.

«Ma è chiaro – aggiunge Giletti – che mi riferivo a un fatto: da molti anni succede che diventi premier qualcuno che non è stato chiaramente presentato come candidato premier durante la campagna elettorale. L’ultimo presidente del Consiglio indicato come candidato premier di una coalizione già durante la campagna elettorale è stato Silvio Berlusconi, quindi dal 2008 al 2011. Poi non è più successo, né con Mario Monti, né con Enrico Letta, né con Matteo Renzi, né con Paolo Gentiloni, né con Giuseppe Conte. E secondo me non è un bene. È una cosa triste», ha spiegato Giletti per giustificare la sua uscita.

Leggi anche: