Renzi e Boschi all’attacco della sindaca Raggi: «Già chieste le sue dimissioni»

Dopo l’asse Grillo-Zingaretti per un dialogo duraturo tra Pd e 5 Stelle, gli esponenti di Italia Viva si muovono in direzione opposta

«Noi di Italia Viva abbiamo già chiesto le dimissioni della Raggi: la città di Roma è al tracollo». La frase lapidaria, nella settimana della Leopolda numero 10, è della deputata Maria Elena Boschi che, intervistata alla trasmissione Rai Povera Patria ha aggiunto che il suo partito si augura di essere avversario politico dei 5 Stelle alle elezioni del 2023.

Una posizione ben diversa da quella del Pd che non esclude di costruire un’alleanza con i 5 Stelle che vada oltre l’attuale patto di governo. «A me fa piacere, ed è giusto. Ho sempre parlato della necessità di aprire un processo, di non far scontrare le differenze ma ricercare nel merito delle cose dei punti di incontro», ha spiegato il segretario del Pd Nicola Zingaretti, commentando le parole di Beppe Grillo che a Napoli aveva fortemente difeso l’alleanza tra il M5s e i Dem.

Video: Agenzia Vista

Il Pd di Zingaretti non chiede invece le dimissioni della sindaca di Roma, ma pensa a un’alternativa dopo il suo mandato. Poco dopo le parole di Maria Elena Boschi su Virginia Raggi, sono arrivate quelle di Matteo Renzi che nella sua newsletter settimanale ha scritto: «Penso che abbia ragione il nostro Luciano Nobili quando chiede le dimissioni di Virginia Raggi. Altro che farle continuare il lavoro, come vorrebbe qualche nostro amico». Dubbi su chi sia l’amico, non ce ne sono.

Leggi anche: