Maltempo, due morti in Piemonte. Due persone ancora disperse, crolla una chiesa nel Genovese

Il capo delle Protezione civile Borrelli è atteso in Piemonte per coordinare la macchina dei soccorsi

Un’altra tragedia per il maltempo nel torinese. A Strambino, lungo la provinciale 81, un uomo di 81 anni di Vische ha perso il controllo della propria vettura a causa dell’asfalto bagnato, che si è ribaltata ed è finita nei prati. Inutili i soccorsi: Germano Costa – questo il nome della vittima – è morto sul colpo. Ferita la moglie di 76 anni trasportata all’ospedale di Ivrea.

Nelle prime ore della mattina è stato ritrovato senza vita anche il corpo del tassista disperso da ieri sera 21 ottobre nell’Alessandrino, in seguito all’ondata di maltempo che ha investito il Piemonte e tutto il Nord-Ovest. A renderlo noto sono fonti dei soccorritori.

L’uomo, che era partito da Genova per portare un cliente nella zona di Serravalle, è stato ritrovato a Capriata, località Villa Carolina. Il cliente, un rappresentante inglese che per lavoro si stava recando in un golf club, era invece già stato trovato vivo.

Risultano invece ancora dispersi i due anziani a Mornese. Si tratta, secondo quanto riferito dai soccorritori, di un agricoltore e di un altro anziano. Nella notte, a Capriata d’Orba, i Vigili del fuoco hanno salvato un brasiliano che era rimasto aggrappato a una pianta in mezzo al torrente Orba, attraversato da un flusso tumultuoso di acqua. Alle 2,30 l’uomo è stato trasportato in ospedale in stato di ipotermia.

Nell’Alessandrino sono in arrivo colonne mobili di volontari della Protezione civile da Torino, Novara, Vercelli e Asti. Tra le situazioni più critiche c’è quella dell’area di Gavi, investita da frane e allagamenti. Sono state evacuate 80 persone a Castelletto d’Orba, 40 a Gavi e 10 a Casalnoceto. A Bosio 700 persone sono rimaste senza acqua e 500 senza elettricità.

La pioggia battente della notte ha provocato il crollo di una chiesa a Campo Ligure in provincia di Genova, investita da una frana. I Vigili del Fuoco hanno effettuato durante la notte le operazioni di ricerca sul posto e, al momento, non risultano persone coinvolte.

Riattivata la linea ferroviaria

È stata riattivata a partire dalle ore 6 la circolazione sulle linee Genova-Milano e Genova-Torino, interessate dal forte maltempo: lo rende noto Rfi, segnalando che sulla Genova-Milano i treni viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, ed è prevista la cancellazione di alcuni treni a lunga percorrenza.

La società segnala inoltre che sulla Genova-Torino i treni viaggiano a velocita’ ridotta tra Novi Ligure e Arquata. Al momento è prevista una riduzione dell’offerta, con la cancellazione dei treni della relazione Alessandria-Arquata.

Rimane poi interrotta la circolazione sulla Genova-Acqui tra Ovada e Campoligure, tratta in cui è stato istituito un servizio sostitutivo con bus che percorre via autostrada. Le squadre tecniche di Rfi, composte da oltre 60 tecnici, sono ancora al lavoro per ripristinare la piena efficienza dell’infrastruttura. Il programma dei treni in circolazione sarà consultabile su trenitalia.com.

Video copertina: Agenzia Vista

Leggi anche: