La casa natale di Hitler diventerà una stazione di polizia

«È un segnale inequivocabile del fatto che questo edificio sarà sottratto alla memoria del nazionalsocialismo», ha detto il ministro dell’Interno

La casa dov’è nato Adolf Hitler diventerà una stazione di polizia. Per anni si è discusso a proposito della destinazione d’uso dell’edificio di Braunau, in Austria, meta di pellegrinaggio di nostalgici del nazismo che vi si recavano soprattutto il 20 aprile, giorno del compleanno del Führer.


Il ministro dell’interno austriaco, Wolfgang Peschorn, aveva più volte espresso l’intenzione di scoraggiare questo tipo di feticismo, e ora l’immobile è stato acquistato dagli ex proprietari in agosto. «È un segnale inequivocabile del fatto che questo edificio sarà sottratto alla memoria del nazionalsocialismo», ha affermato Peschorn annunciando che l’edificio diventerà una caserma di polizia.

La casa era stata espropriata nel 2016 ma lo Stato austriaco gestisce l’immobile già dal 1972. Negli anni era stato destinato anche un centro per disabili: un fatto non casuale, visto che la categoria è stata vittima della follia nazista.

«Per pace, libertà e democrazia. Mai più fascismo, è il monito di milioni di morti», si legge su una targa davanti alla palazzina, più volte danneggiata dai vandali.

Leggi anche: