Tiziano Ferro accusa Fedez di bullismo e di omofobia (per una vecchia canzone). Il rapper si difende e si scusa – Il video

Fedez ha poi rilanciato: «Facciamo qualcosa insieme contro il bullismo e l’omofobia»

A tre anni dall’uscita de Il mestiere della vita, Tiziano Ferro torna in pista e lo fa con Accetto Miracoli, il nuovo album in uscita venerdì 22 novembre. 

In questi tre anni la vita del cantante di Latina è profondamente cambiata: si è sposato con Victor Allen lo scorso luglio e attualmente vive in California. Uno stravolgimento di vita che lo stesso Ferro descrive come «quasi fantascientifico». 

E a margine della presentazione dell’ultimo in uscita, Tiziano Ferro, alla soglia dei 40anni, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, dicendo di esser stato vittima di bullismo e di attacchi omofobi. «Il bullismo non è finito a 13 anni», ha spiegato il cantante in conferenza stampa.

Tiziano Ferro: «Le parole sono importanti»

Tiziano Ferro ha quindi specificato come in passato alcuni colleghi dello showbiz italiano l’abbiano fatto sentire a disagio, dicendo di essersi sentito bullizzato e di esser stato vittima di becera ironia che in realtà celava omofobia. «Mi si tira in ballo e io sono ironico e finché si scherza va bene», spiega Ferro.

«Mi spiace solo quando queste cose sono legate al sentimento e alla sessualità – prosegue – perché anche una battuta può mettere un adolescente a disagio, e che un idolo dei ragazzini mi prenda in giro su questo è un atto di bullismo molto forte, non solo verso di me». «Le parole sono importanti. Bisogna imparare a dire le cose, esistono forme e tempi», chiosa l’artista di Latina.

Ma tra le righe si è inteso un velato riferimento a un brano di Fedez (Tutto il contrario, ndr), in cui il rapper milanese, nel testo, “ironizzava” sul coming out di Ferro: «Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing, ora so che ha mangiato più wurstel che crauti».

La risposta di Fedez

E malgrado il cantante pontino abbia precisato che Fedez non sia stato l’unico a bullizzarlo, il rapper milanese ha comunque deciso di rispondere alle dichiarazioni di Ferro attraverso Instagram, in parte difendendosi dalle accuse, in parte scusandosi. 

«Quando ho scritto quella canzone non avevo un pubblico, mettevo le mie canzoni online – esordisce Fedez – Mi fa un pochino strano dover rendere conto di una cosa che ho scritto a 19 anni».

«A 19 anni siamo tutti persone diverse e ci esprimiamo con toni completamente diversi. Io all’inizio della canzone dico “Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing”», spiega il rapper milanese.

«All’inizio di quella canzone – prosegue Fedez – io dico che mi interessa il coming out di Tiziano Ferro proprio con l’intento di dire che per le preferenze sessuali di un artista sono accessorie rispetto al giudizio che ho dell’artista».

«Ma penso che negli anni – spiega ancora – ho dimostrato che io e l’omofobia viaggiamo in parallelo e non ci incontriamo mai, quindi non riesco a capire perché questa polemica sia uscita adesso. Non ho mai pensato che questa canzone avesse offeso Tiziano».

Le scuse di Fedez e la proposta di collaborazione con Tiziano Ferro

Infine arrivano le scuse di Fedez, ma anche una proposta: «Non era quella l’intenzione e mi dispiace, e sono sicuro che sul tema omofobia e bullismo sia  o che Tiziano possiamo trovarci d’accordo e fare tante belle cose nel caso. Cerchiamo di rendere costruttiva questa cosa».

«Qualora Tiziano avesse voglia di rendere costruttiva questa parentesi e di fare qualcosa che possa in qualche modo sensibilizzare le persone sui temi dell’omofobia e del bullismo mi trova a completa disposizione», ha chiosato infine Fedez.

Leggi anche: