Banksy, battuta all’asta la lastra di plexiglass usata per coprire le renne a Birmingham: vale 2.710 euro

L’acquirente della lastra riceverà anche i bulloni e le placche per il montaggio, nonché il certificato di autenticità

Anche un atto di vandalismo può sortire effetti positivi. È quanto accaduto attraverso la messa all’asta della lastra di plexiglass utilizzata per proteggere l’integrità del murale delle renne realizzato a Birmingham da Banksy, creato per porre l’attenzione del pubblico sulle condizioni dei senzatetto durante i mesi più freddi dell’anno.

A meno di 24 ore dall’apparizione dell’opera nel Jewellery Quarter Business Improvement District (BID), l’ultima opera dello street artist più noto al mondo era stata “taggata” da un writer, che ha disegnato due nasi rossi sulle renne, sulla falsariga della storia scritta nel 1939 da Robert L. May Rudolph the Red-Nosed Reindeer (Rodolfo, la renna dal naso rosso).

Le renne di Banksy “taggate” con il naso rosso

Dopo l’accaduto, la West Midlands Police ha deciso inizialmente di recintare e di tenere sorvegliata l’opera. Ma non potendo impegnare 24 ore su 24 del personale nella sorveglianza, gli operatori della rete ferroviaria nazionale hanno deciso di proteggere il murale con una lastra di plexiglass.

La lastra di plexiglass vandalizzata

La lastra di plexiglass protettiva è stata però successivamente vandalizzata da un giovane che ha scritto il tag “OUSL” ricoprendo l’intero murale sottostante. La lastra protettiva vandalizzata è stata successivamente pulita e poi rimossa, per essere sostituita da una nuova placca trasparente, tuttora presente.

La lastra di plexiglass vandalizzata / via DailyMail

L’asta della lastra di plexiglass vandalizzata

Ma lo schermo protettivo utilizzato in prima istanza per preservare il murale di Banksy a Birmingham, una volta rimosso, non è stato buttato. Anzi, è stato messo all’asta da Fellows, una casa d’aste operativa a Birmingham e Londra. La lastra è stata oggi battuta per 2.300£, circa 2.710€.

La lastra di plexiglass messa all’asta da Fellows / Fellows

Nella descrizione tecnica del lotto viene specificato che sono presenti alcuni graffi superficiali in linea con l’uso generale della placca protettiva, e che sono presenti alcune tracce di colore blu, traccia residua dell’atto vandalico. L’acquirente della lastra riceverà anche i bulloni e le placche per il montaggio, nonché il certificato di autenticità.

Il certificato di autenticità della lastra di plexiglass / Fellows

Il ricavato della vendita della lastra in plexiglass? La casa d’aste Fellows precisa: «Tutti i proventi di questa asta saranno donati alla Midland Langar Seva Society, un’organizzazione che aiuta i bisognosi in tutto il Regno Unito. L’associazione benefica è stata fondata nell’ottobre 2013 a Walsall, e offre cibi e bevande caldi a coloro che vivono in strada e a chi si ritrova in condizioni di povertà».

Leggi anche: