Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO NasaSpazioUSA

2019 Hannukkah nello spazio, cosi lo celebra l’astronauta ebrea Usa

Jessica Meir ha fatto gli auguri per la celebrazione ebraica dalla Stazione spaziale internazionale a modo suo

L’astronauta della NASA Jessica Meir, membro della missione guidata da Luca Parmitano, ha celebrato il primo giorno di Hanukkah in un luogo con vista sulla terra: lo spazio. Meir, ingegnere dell’Expedition 61, ha pubblicato domenica una foto dei suoi piedi con calzini blu e verde con sopra disegnati una Menorah, il candelabro ebraico con 8 candele, e una stella di David.


«Felice Hanukkah a tutti coloro che lo celebrano sulla Terra! #HappyHanukkah», ha detto l’astronauta. Meir e la sua compagna di missione Christina Koch sono state protagoniste, lo scorso ottobre, della prima passeggiata spaziale di sole donne. Una passeggiata durata 7 ore per sostituire una unità di alimentazione difettosa.

Che cos’è l’Hanukkah?

La Hanukkah è la seconda celebrazione più importante del calendario ebraico, dopo il dono della Torah, e cade nel mese di Kislev. La celebrazione di Hanukkah copre quest’anno il periodo che va dal 22 al 30 dicembre e commemora la consacrazione di un altare del Tempio di Gerusalemme e la riconquista della libertà dal dominio degli Ellenici nel secondo secolo Avanti Cristo.

Attorno al 165 a.C. gli ebrei liberarono e riconsacrarono il Tempio di Gerusalemme. Giulio Maccabeo ordinò di purificare il luogo sacro, ma fu trovata solo un’ampolla d’olio per alimentare le candele che bastò però a mantenere l’illuminazione per otto notti. Da quì, il candelabro ebraico Menorah presenta 8 candele.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: