2019 Hannukkah nello spazio, cosi lo celebra l’astronauta ebrea Usa

Jessica Meir ha fatto gli auguri per la celebrazione ebraica dalla Stazione spaziale internazionale a modo suo

L’astronauta della NASA Jessica Meir, membro della missione guidata da Luca Parmitano, ha celebrato il primo giorno di Hanukkah in un luogo con vista sulla terra: lo spazio. Meir, ingegnere dell’Expedition 61, ha pubblicato domenica una foto dei suoi piedi con calzini blu e verde con sopra disegnati una Menorah, il candelabro ebraico con 8 candele, e una stella di David.


«Felice Hanukkah a tutti coloro che lo celebrano sulla Terra! #HappyHanukkah», ha detto l’astronauta. Meir e la sua compagna di missione Christina Koch sono state protagoniste, lo scorso ottobre, della prima passeggiata spaziale di sole donne. Una passeggiata durata 7 ore per sostituire una unità di alimentazione difettosa.

Che cos’è l’Hanukkah?

La Hanukkah è la seconda celebrazione più importante del calendario ebraico, dopo il dono della Torah, e cade nel mese di Kislev. La celebrazione di Hanukkah copre quest’anno il periodo che va dal 22 al 30 dicembre e commemora la consacrazione di un altare del Tempio di Gerusalemme e la riconquista della libertà dal dominio degli Ellenici nel secondo secolo Avanti Cristo.

Attorno al 165 a.C. gli ebrei liberarono e riconsacrarono il Tempio di Gerusalemme. Giulio Maccabeo ordinò di purificare il luogo sacro, ma fu trovata solo un’ampolla d’olio per alimentare le candele che bastò però a mantenere l’illuminazione per otto notti. Da quì, il candelabro ebraico Menorah presenta 8 candele.

Leggi anche: