Chi è Lucia Azzolina, la nuova ministra della Scuola

Due lauree, in filosofia e diritto, lo scorso maggio è entrata nella graduatoria tra i vincitori del concorso per dirigente scolastico

Sono bastate 48 ore al premier Giuseppe Conte per scegliere i successori di Lorenzo Fioramonti. Sarà Lucia Azzolina a guidare la scuola, mentre Gaetano Manfredi diventerà il titolare dell’Università e Ricerca. Originaria di Siracusa, con due lauree in Filosofia e Diritto, la 37enne Azzolina è già Sottosegretario di Stato al ministero dell’Istruzione Dirigente scolastica.

Nel gennaio 2014 passa di ruolo all’I.I.S “Quintino Sella” di Biella. Nel maggio di quest’anno si classifica tra i vincitori del concorso per dirigente scolastico. Per molti anni è attiva all’interno dell’Anief, prima in Piemonte, poi in Lombardia: rassegnate le dimissioni dal sindacato, tornata ad insegnare al “Quintino Sella”. 

I primi passi in politica, Azzolina li compie nel 2018 quando ottiene il maggior numero di voti tra le donne candidate alle parlamentarie per Novara-Biella-Vercelli-Verbania e parte della provincia di Alessandria. Il 19 marzo 2018 viene eletta deputato nella XVIII legislatura. «Ho conseguito la seconda laurea in Giurisprudenza in nome di quell’amore per il sapere che avevo dentro sin da piccolina», aveva scritto Azzolina su Facebook dopo la nomina a sottosegretario.

«Investire sulla scuola, sul futuro di ogni singolo studente, significa potergli cambiare la vita in meglio – ha detto Azzolina spiegando la sua idea di scuola – Se migliori la vita di uno studente, domani avrai un cittadino migliore e tutta la Repubblica ne trarrà giovamento. La scuola non è un onere per lo Stato, è un investimento, è formare menti pensanti, cittadini e non sudditi, è il nostro futuro più bello».

«In bocca al lupo a Lucia Azzolina, neo ministro della Scuola. Un grande riconoscimento per il suo impegno che ci riempie di orgoglio. Ha sempre lavorato con grande determinazione e saprà rappresentare al meglio, e con grande attenzione, le istanze del mondo della scuola», scrive in una nota il M5S.

«Metterò tutto il mio impegno per riportare i ragazzi e il loro futuro al centro del sistema di Istruzione e del Paese. Non vedo l’ora di cominciare». Lucia Azzolina ha affidato a Facebook le sue prime parole da ministra: «Nella scuola ho passato gli anni più belli della mia vita, prima come studentessa e poi come insegnante. Alla scuola voglio restituire ciò che mi ha dato»

Leggi anche: