Checco Zalone batte se stesso: record d’incassi per Tolo Tolo (a un giorno dall’uscita)

Un milione di persone hanno voluto guardare il film del comico pugliese, già campione d’incassi con “Quo vado?”

Checco Zalone acchiappa tutto. Come prevedibile, il comico pugliese fa il tutto esaurito nei cinema di tutta Italia, battendo ogni concorrenza e ogni record precedente. “Tolo Tolo”, il suo quinto film, diretto per la prima volta dallo stesso Zalone, ha ottenuto la bellezza di 8.668.926 euro in un solo giorno. Prodotto da Taodue Film di Pietro Valsecchi, è distribuito da Medusa.

Un milione di spettatori

Un milione di persone hanno voluto guardare il film del comico pugliese che, prima ancora di uscire al cinema, ha sollevato alcune polemiche.

Nemmeno “Quo vado?”, altro grande successo di Checco Zalone, record d’incassi al box office, era riuscito a fare tanto: “Tolo Tolo” ha superato ogni previsione.

Il commento del produttore

«Checco Zalone ha riunito gli italiani dentro le sale cinematografiche» ha commentato con soddisfazione Pietro Valsecchi, produttore del film: «Un risultato incredibile che mi rende ancora più felice perché premia l’opera prima di Checco come regista, una scommessa vinta non solo per gli incassi ma anche per la riuscita del film, che ha saputo divertire ed emozionare grandi e piccoli al di là di ogni divisione ideologica. Il nuovo decennio inizia bene per il cinema italiano grazie a questa iniezione di fiducia e di incassi che ricadono su tutto il sistema cinematografico».

La “benedizione” di Fiorello

Ad averlo visto anche lo showman Rosario Fiorello che su Twitter scrive: «Ho visto il film di Zalone. Spiazzante, geniale! Tolo Tolo, per me, a mio avviso, per quanto mi riguarda, parere personale, secondo me… bellissimo!».

La classifica degli altri film

Zalone che, dunque, batte se stesso e non teme concorrenza: il secondo film più visto dell’1 gennaio è stato “Jumanji” che, però, si è fermato a 681mila euro di incassi seguito da “Pinocchio” a 659mila euro e “Il primo Natale” di Ficarra e Picone a 367mila euro.

Leggi anche: