Trump, impeachment: «È una sfacciata vendetta politica». Ma gli americani sono per il sì

Secondo un sondaggio della Cnn, il 51% di cittadini statunitensi vorrebbe portare Trump a processo

Manca solo un giorno all’inizio dei dibattiti parlamentari per il processo dell’impeachment a Donald Trump. Nelle ultime ore, la Cnn ha pubblicato un sondaggio che dimostra come il 51% degli americani ritenga che il Senato dovrebbe condannare e destituire il presidente.


Il 45% dei cittadini statunitensi pensa invece che il Senato dovrebbe votare contro la condanna e la sua rimozione. Circa il 69%, inoltre, si è detto a favore della convocazione di testimoni che non hanno deposto alla Camera.

Intanto, Trump ha scelto i deputati repubblicani che lavoreranno col suo team «per combattere questo impeachment iperfazioso e senza fondamento». I deputati repubblicani indicati dalla Casa Bianca saranno di Doug Collins, Mike Johnson, Jim Jordan, Debbie Lesko, Mark Meadows, John Ratcliffe, Elise Stefanik e Lee Zeldin.

Nel nominarli, Trump si è detto «fiducioso che essi contribuiranno a concludere speditamente questa sfacciata vendetta politica per conto del popolo americano».

Secondo le regole fissate dai repubblicani, precisamente dal senatore Mitch McConnell, accusa e difesa avranno 24 ore ciascuno, da utilizzare nell’arco di due giorni, per presentare le loro argomentazioni.

Il capogruppo della minoranza dem al Senato, Chuck Schumer, ha definito la risoluzione «una vergogna nazionale». «È chiaro che il senatore McConnell è ben determinato a rendere molto più difficile ottenere testimoni e documenti ed è deciso ad affrettare il processo».

Leggi anche: