Real e Barcellona si sfidano per Lautaro: l’Inter lavora al rinnovo. Il punto

In Spagna sicuri: El Toro giocherà in Liga, ma l’Inter…

Due, su tutti, i giovani attaccanti che catalizzano e catalizzeranno il mercato dei prossimi anni: il gigante Haaland, che si è accasato a gennaio al Dortmund con impatto devastante sulla Bundesliga (14 gare, 16 reti), e l’interista Lautaro Martinez. Non passa giorno che da Barcellona non si rilanci l’interesse dei catalani per El Toro, arrivando (nel caso di Mundo Deportivo) a dire che è già fatta. Deve ringiovanire il pacchetto avanzato il Barça, club abituato a prendere il top soprattutto quando si tratta di investire su chi deve far divertire, e preferibilmente vincere, il popolo del Camp Nou.

Ma c’è un problema. Due, anzi. Il Barcellona, che ha già dovuto faticare e non poco per comprare Griezmann la scorsa estate, ha molti esuberi e poca liquidità anche per affrontare la clausola rescissoria inserita dall’Inter nel contratto di Lautaro: 111 milioni di euro e solo nei primi 15 giorni di luglio. E poi c’è il Biscione: i nerazzurri non stanno a guardare e vivono una condizione di relativa tranquillità in merito al rinnovo dell’argentino.

Piomba il Real Madrid

La vera novità arriva, però, da Marca, quotidiano legatissimo al Real Madrid. I merengues non stanno avendo le risposte sperate dai vari Vinicius ( 3 gol in 23 gare) e Jovic (2 gol in 23 partite), e stanno così avanzando prepotentemente proprio su Lautaro Martinez. Il Real ha potere economico a sufficienza per spaventare, ma l’Inter, come detto, sta già lavorando per rinnovare il contratto (con adeguamento) al Toro. Lautaro guadagna attualmente 2,2 milioni a stagione. Servirà almeno raddoppiare (se non di più) la cifra per scacciare e silenziare le sirene spagnole. Sperando, possibilmente, di cancellare la clausola rescissoria. Che spaventa molti, non tutti. Al di là dei confini della serie A ci sono impavidi imperi economici.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: