Capitano Ultimo, confermata la scorta: «Grazie a chi non si è girato dall’altra parte»

«Il giudice – ha detto il suo avvocato – ha dimostrato una particolare sensibilità per tutelare chi con il proprio sacrificio si è battuto per lo Stato»

Il Capitano Ultimo avrà ancora la scorta. A metterlo nero su bianco è il Consiglio di Stato che, ritenendo «prevalente l’interesse dell’appellante al mantenimento della misura di protezione in pendenza degli accertamenti sulla vicenda», ha accolto il ricorso presentato dal legale del colonnello Sergio De Caprio, l’uomo che ha arrestato Totò Riina, e al quale in un primo momento era stata revocata la scorta.

«Il giudice – ha detto l’avvocato Antonino Galletti all’Agi – ha dimostrato una particolare sensibilità per tutelare chi con il proprio sacrificio si è battuto per lo Stato».

La reazione di Capitano Ultimo

«Ringrazio tutti quelli che mi hanno sostenuto nella difficoltà e non si sono girati dall’altra parte. Ho visto i piccoli soldati dell’immenso Esercito difendere l’autorità, contro l’ autoritarismo. Un bel compleanno!» ha scritto su Twitter lo stesso colonnello Sergio De Caprio, neoassessore all’Ambiente della Calabria.

Il tweet di Capitano Ultimo

Leggi anche: