Coronavirus, a Termoli l’ospedale è blindato con 150 persone in attesa del test. Positivi 3 operatori sanitari

Otto i contagiati all’interno. Due degli operatori sanitari positivi hanno continuato a lavorare perché non sapevano di essere stati infettati

L’ospedale San Timoteo di Termoli è blindato da diverse ore con 150 persone tra infermieri, medici e pazienti sono bloccati nella struttura: 3 degli 8 contagiati dal Coronavirus in Molise sono operatori sanitari. Non solo. Due di loro, non sapendo di essere stati infettati, hanno continuato a lavorare nel corso della settimana.

La situazione stenta a sbloccarsi – come raccontato da Primonumero – perché rispetto al totale dei tamponi che bisognerà eseguire, ne sono stati fatti solo metà, cioè una settantina. Nel frattempo il personale medico aspetta i risultati della seconda tornata di test, che arrivano dai laboratori di Campobasso.

Ore difficili anche per tutti coloro che erano ricoverati in precedenza per patologie che nulla hanno a che vedere con il Covid-19. Gli operatori positivi al virus sono tre: un medico, ora ricoverato al Cardarelli di Campobasso, una dottoressa e un infermiere. Sono tutti dipendendell’Asrem a Termoli e in servizio al San Timoteo.

Link utili

Il parere degli esperti

Leggi anche: