Serie A, 7 giocatori e medico sociale della Sampdoria positivi: in totale c’è una intera squadra con il Coronavirus

Positivi al Covid 19 altri due calciatori e il medico sociale del Doria

Undici calciatori positivi al Coronavirus solo in serie A. Una intera squadra di titolari messi insieme, e il bilancio si sta ingrossando di giorno in giorno. Il club più colpito è la Sampdoria che in serata si è ritrovata alle prese con la positività di Depaoli e Bereszynski. Sono stati i due giocatori a rivelarlo dai rispettivi account Instagram.

All’ Ospedale San Martino di Genova è, invece, finito a scopo precauzionale (anche lui positivo al Covid 19), il medico sociale della Samp, il dott. Amedeo Baldari. Il Doria si ritrova, dunque, con il dottore del club e sette giocatori coinvolti nell’emergenza: Depaoli, Bereszynski, Gabbiadini (il primo in ordine di tempo), Colley, Ekdal, La Gumina e Thorsby. Il numero totale dei calciatori colpiti sale a 11. Gli altri sono Pezzella, Vlahovic e Cutrone della Fiorentina, e Rugani della Juventus. L’onda lunga del contagio non risparmia gli atleti.

La notizia delle nuove positività giunge nel giorno in cui i medici sportivi della massima serie e l’Aic mettono nero su bianco le loro perplessità/considerazioni sulla possibilità, appalesata ieri da qualcuno nell’Assemblea in videoconference della serie A, di far riprendere gli allenamenti delle varie squadre per ripresentarsi ai nastri di partenza del campionato, magari a inizio maggio con chiusura della stagione a giugno e Euro 2020 spostato nel 2021. ‘Qualche club italiano vive su Marte’ ha tagliato corto il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: