Coronavirus, i numeri della Lombardia: +1.643 nuovi contagi, 296 morti in un giorno

Si registra una decrescita nel numero di decessi: il 24 marzo le vittime sono state 402. Aumentano, invece, i ricoveri in terapia intensiva, +46 nelle ultime 24 ore

Il bollettino del 25 marzo

Aumentano di nuovo i numeri dei contagi da Coronavirus in Lombardia. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha comunicato che i nuovi casi sono +1.643, per un totale di 32.346. Il trend è in discesa rispetto al giorno precedente: il 24 marzo i nuovi contagi erano +1.942. Si registra un decremento anche nei decessi: se ieri sono morte 402 persone, oggi si contano 296 vittime, con il bilancio salito a 4.474. Il totale degli ospedalizzati è di 10.026 (+315). Salgono a 1.236, inoltre, i pazienti ricoverati in terapia intensiva (+46 rispetto a ieri).

Peggiora il bilancio della provincia di Bergamo: ci sono +344 nuovi contagi (ieri erano +257), per un totale di 7.072 casi. Nel Milanese il bilancio delle ultime 24 ore è in linea con quello del giorno precedente: +373 contagi in un giorno (ieri +375), per un totale di 6.074 casi. Nel Lodigiano, invece, continua la frenata, con soli +24 nuovi casi (ieri ce n’erano +43), per un totale di 1.885 casi. Anche nel bresciano i numeri migliorano: +299 in 24 ore (ieri il bilancio era di +393): sono diventati 6.597 i casi positivi.

La conferenza stampa

I dati nel tempo

Secondo i dati della Regione, nel giro di 11 giorni, il bilancio dei positivi è passato dai 13.272 contagi registrati il 15 marzo ai 32.346 di oggi, 25 marzo. I decessi sono aumentati da 1.218 a 4.474. Le terapia intensive, vicine alla saturazione, sono passate da 757 pazienti a 1.236. Trend in crescita anche per i ricoveri: il 15 marzo si registravano 5.599 persone ospedalizzate, oggi sono 10.026.

La provincia di Bergamo continua a essere quella con più contagiati: il 15 marzo erano 3.416 le persone positive, oggi sono 7.072. La seconda provincia più colpita è Brescia, dove 11 giorni fa c’erano 2.473 casi positivi e, il 25 marzo, sono arrivati a 6.597. Nel Milanese si è passati dai 1.750 casi del 15 marzo ai 6.074 di oggi.

Leggi anche: