Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bufale! La “foto del 2019 a Mombasa” e il video di “Silvia Romano nuda per strada”

Non bastavano gli insulti e le minacce di morte. Circolano online foto e video falsi sul suo conto

A seguito della liberazione di Silvia Romano, dopo 18 mesi di prigionia in Kenya e Somalia, non sono mancati attacchi e diffamazioni nei suoi confronti da parte di utenti e figure istituzionali. C’è chi è arrivato a minacciarla di morte. In questi giorni circolano anche alcune bufale nei suoi confronti.

La foto del 2019 che non è del 2019

Il 10 maggio 2020 un utente di nome Gino pubblica sul suo profilo Facebook una foto di Silvia Romano con un ragazzo africano in una spiaggia. L’utente sostiene che la foto sia stata scattata nel 2019 e che sarebbe la prova che lei non era sotto detenzione:

Pensavo di averle viste tutte. Ma mai dire mai. Conte, Di Maio, Bonafede, un disastro che non ha precedenti! L’ultima è fantastica, da film e fa impallidire persino Gentiloni. Per la giustizia italiana se sposi la rapita si estingue automaticamente il reato, non solo, ma lo Stato italiano ti accoglie con il Presidente del Consiglio e ministri, elargisce anche qualche mezza dozzina di milioni di euro, forse da dividere tra il marito della rapita e i suoi complici. Ecco, questi non saliranno mai sui barconi per venire clandestinamente in Italia, con i soldi elargiti per il presunto rapimento, non è che apriranno alberghi bar e ristoranti? Intanto la rapita a suon di “pesce” ricco di fosforo e a tutte le ore gli è apparso Maometto che gli ha consigliato di convertirsi all’Islam. Che magnificenza. Nella foto scattata a Mombasa, celebre località turistica, nel mese di Giugno 2019 ,mentre lei ,si dice, sia stata rapita un anno prima. Pertanto la foto è stata scattata durante la dura prigionia, infatti si nota volto visibilmente provato e sofferente della povera Silvia

La foto riporta il logo di Africa ExPress, nel sito del Quotidiano online troviamo un articolo del 31 luglio 2019 dove si riportano i seguenti dati: «Dal Nostro Inviato Speciale Massimo A. Alberizzi Nairobi, Mombasa e Malindi, giugno 2019». Ecco il collegamento con Mombasa e il giugno 2019 citati nel post Facebook.

La foto è presente nell’articolo e nella descrizione leggiamo: «Alfred Scott e Silvia Romano fotografati a Mombasa». Una lettura veloce potrebbe aver fatto intendere che la foto sia stata scattata a giugno 2019 a Mombasa, ma se si legge l’articolo si scopre che non è così:

Silvia, bella, giovane e dinamica, non poteva non attrarre le attenzioni di qualche ragazzo. Infatti erano in tanti a farle la corte o addirittura a dichiararle grande amore, come Alfred Scott, un fisioterapista dell’ospedale di Mombasa che su Facebook proclama di essere innamorato della milanese.

La foto ritrae non un sequestratore con lei a Mombasa nel mese di giugno 2019, ma un suo spasimante durante un periodo precedente al rapimento.

Un ulteriore elemento è lo screenshot diffuso online da chi è amico Facebook di Alfred Scott (il nome sul social è «Alfred Scotts»):

La data di pubblicazione della foto è 27 settembre 2018, molto tempo prima del rapimento di Silvia Romano risalente al 20 novembre 2018.

La foto di nudo su Telegram

Nella chat del canale Telegram «I Reattivi» è stato pubblicato oggi, alle ore 18:04, la foto di una ragazza nuda in mezzo a una strada con il seguente messaggio:

silvia romano che manifesta a favore degli immigrati prima di partire per l Africa….. questa abbiamo pagato 4.000.000,00 / 40.000.000,00 di euro…???? No…. fatemi capire bene…!!!

L’immagine e il messaggio sono stati rimossi, probabilmente si son resi conto che era un falso. La scena risale al 2017 e si trattava di una ragazza – sconosciuta – che fece scalpore camminando per le vie di Bologna con addosso solo una borsa.

Il video, associato a Silvia Romano, è stato pubblicato su Twitter dall’utente @ChiaraDiego2:

Risulta evidente dai tatuaggi della ragazza del video che non è lei. Ecco una foto dove si nota il tatuaggio originale di Silvia Romano, molto più piccolo:

Foto da Adnkronos

Un ultima cosa. La ragazza del video è della Valle d’Aosta e stava facendo un esperimento sociale, come riportato da un articolo de La Stampa del 2017 quando aveva 26 anni (Silvia Romano ne aveva 22):

È stato svelato il “caso” della ragazza che il 27 luglio si era messa a passeggiare per il centro di Bologna completamente nuda, eccetto che una borsa di tela bianca. […]

L’impresa era costata alla giovane, 26enne della Valle d’Aosta, una multa da 3.330 euro: era infatti stata fermata dalla polizia ferroviaria e sanzionata per atti contrari alla pubblica decenza.

Leggi anche: