«Impiccatela»: il post su Silvia Romano di un consigliere del Trevigiano

Il post, che nel frattempo è stato cancellato, è stato condannato dal sindaco di Asolo, Mauro Migliorini

«Impiccatela». È questo il commento a un’immagine di Silvia Romano postata da Nico Basso, consigliere comunale di Asolo (Trevisto). Basso, ex assessore della giunta comunale leghista, è capogruppo della lista civica “Verso il futuro”. Il post è stato subito cancellato, ma gli screenshot continuano a circolare sui social.


Rimane inoltre visibile un altro post, sempre contro la cooperante di 25 anni: «Libera da chi?», chiede Asolo. Il post, secondo quanto riportano i giornali locali, è stato condannato dal sindaco di Asolo, Mauro Migliorini. Intanto richieste di dimissioni di Basso sono arrivate da più parti.

Già ieri, 11 maggio, Simone Angelosante, consigliere regionale della Lega in Abruzzo, aveva pubblicato una foto di Romano, paragonando il suo ritorno in Italia con la veste islamica a un «ebreo, liberato dal campo di concentramento, che torna con la divisa nazista». Nel frattempo dopo gli insulti e le minacce sui social rivolti alla 25enne, a Milano è stata aperta un’inchiesta per minacce aggravate.

Leggi anche: