Twitter crede nello smart working: i dipendenti potranno lavorare da casa «per sempre», anche dopo l’emergenza Coronavirus

#LoveWhereverYouWork, massima libertà di scelta per i dipendenti: «Riaprire gli uffici sarà una nostra decisione. Quando e se i nostri dipendenti vogliono rientrare sarà una loro decisione»

Complice l’emergenza Coronavirus, anche Twitter ha testato lo smart working e il bilancio di questa esperienza per la società californiana è così positivo da spingerla a prendere una decisione: consentire ai suoi dipendenti di lavorare a casa per sempre. Tutti i lavoratori Twitter che possono svolgere le loro attività e funzioni lontani dalla sede di lavoro potranno continuare a farlo, anche dopo la fine dell’emergenza Coronavirus.

«Il lavoro da casa può funzionare davvero, e gli ultimi mesi lo hanno dimostrato», è il messaggio inviato dal Ceo Jack Dorsey via mail ai suoi dipendenti. «Se i nostri dipendenti sono in un ruolo e in una situazione che consente loro di lavorare da casa e se vogliono continuare a farlo per sempre lo renderemo possibile», si legge nell’annuncio di Twitter, diffuso sul blog dalla vicepresidente Jennifer Christie, dal titolo #LoveWhereverYouWork.

La società dunque ha deciso di lasciare la massima libertà ai suoi dipendenti rispetto alla scelta del lavoro in remoto o in presenza, anche quando saranno finite le misure restrittive per il contenimento del contagio e le relative limitazioni agli spostamenti delle persone. «Riaprire gli uffici sarà una nostra decisione – fa notare Twitter sul suo blog -. Quando e se i nostri dipendenti vogliono rientrare sarà una loro decisione».

Leggi anche: