MONDO :

Coronavirus, proteste anti-lockdown in diversi Paesi Ue: nel Regno Unito arrestato il fratello di Jeremy Corbyn

Negli Usa la Camera dei rappresentanti ha approvato il piano di aiuti da 3mila miliardi di dollari, già criticato però da Donald Trump: «Morto in partenza». Nuovi contagi in Cina. L’Oms mette in guardia sul ritorno alla normalità e chiede all’Europa di rafforzare le strutture ospedaliere e prepararsi a una nuova ondata

Sono più di 4 milioni e mezzo i contagi da Coronavirus nel mondo secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti continuano a essere il Paese più colpito dalla pandemia con 1 milione e quasi 500mila casi. Si aggrava il bilancio dei decessi che ha raggiunto quota 88mila. Seguono tra le Nazioni più colpite la Russia e il Regno Unito.

Europa

EPA/OLIVIER HOSLET/Bruxelles, Belgio

Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità i Paesi europei potrebbero affrontare una seconda ondata di contagi in autunno. Al Telegraph il direttore regionale per l’Oms Hans Kluge ha avvertito le nazioni che hanno iniziato ad allentare il lockdown di usare l’attuale periodo per potenziare gli ospedali e rafforzare i sistemi sanitari nazionali. «Singapore e Giappone hanno capito prima che non è il momento di festeggiare, ma di prepararsi», ha detto Kluge aggiungendo di essere «molto preoccupato per una seconda ondata in autunno».

Inoltre l’Oms ha anche messo in guardia sulla pericolosità di disinfettare le strade. «Spruzzare o affumicare spazi esterni, come strade o mercati, non è raccomandato per uccidere il Coronavirus o altri agenti patogeni, poiché l’azione del disinfettante è annullata dallo sporco», hanno spiegato dall’ente.

Manifestazioni anti-lockdown in diversi Paesi

In diversi Paesi dell’Unione europea sono in corso manifestazioni contro in lockdown. Nel Regno Unito sono state arrestate 19 persone, tra cui Piers Corbyn, fratello di Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista dal 2015 al 2020, come riporta il Guardian.

Ma proteste sono state registrate anche in Polonia, dove non sono mancati scontri con i manifestanti. E in diverse città tedesche.

Spagna

Ansa | Madrid, Spagna

Il premier spagnolo Pedro Sanchez chiederà al Parlamento la proroga del lockdown nel Paese «per circa un mese». Lo stato di emergenza sarebbe dovuto terminare in Spagna il prossimo 24 maggio ed era stato già prorogato di due settimane. Attualmente la Spagna è il quarto Paese più colpito dall’epidemia: 230.698 i contagi, 27.563 i morti, di cui 102 nelle ultime 24 ore, il dato più basso da due mesi.

Grecia

EPA/VANGELIS BOUGIOTIS

Sono più di 500 le spiagge hanno riaperto ai bagnanti in Grecia oggi, 16 maggio, dopo le decisioni del governo nell’ambito dell’allentamento del lockdown da Coronavirus. A riferirlo è Kathimerini. Sulle spiagge non sono comunque ammesse più di 40 persone per mille metri quadrati, mentre gli ombrelloni dovranno essere distanziati di almeno quattro metri. Domani, 17 maggio, potranno ripartire anche le messe e il 18 maggio riapriranno i siti archeologici – tra cui l’Acropoli. Dal 18 saranno consentiti anche i viaggi attraverso la Grecia continentale e verso Creta, mentre quelli verso le altre isole saranno autorizzati dal 25 maggio.

Usa

Angela Weiss / AFP | Un agente a cavallo del NYPD

Negli Stati Uniti sono oltre 1.680 le persone morte nelle ultime 24 ore. Il totale dei decessi è così salito a 87.493 mentre i casi confermati sono quasi 1 milione e mezzo. Nella notte la Camera dei Rappresentanti ha approvato il piano di aiuti da 3mila miliardi di dollari per contrastare l’impatto economico della pandemia. La misura è passata con 208 voti a favore e 199 contrari. Ora la palla passa al Senato a maggioranza Repubblicana che dovrebbe respingere il piano. Donald Trump ha dichiarato la manovra «morta sul nascere».

India

EPA/DIVYAKANT SOLANKI/Mumbai, India

I casi di Coronavirus dell’India hanno superato quelli della Cina. Il ministero della Salute ha annunciato che i casi totali sono ora 85.940. Il numero delle vittime ha raggiunto quota 2.752.

Russia

EPA/YURI KOCHETKOV/Mosca, Russia

Continuano a crescere i casi di contagio in Russia. Sono 9.200 quelli registrati nelle ultime 24 ore. Un aumento giornaliero che è tuttavia il più basso dal primo maggio. I casi totali dall’inizio della pandemia nella Federazione sono 272.043 con un totale di 2.573 vittime.

Cina

STR / AFP) / Wuhan, Cina

Sono 8 i nuovi casi registrati in Cina nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 4 del giorno precedente. Sei di questi sono importati mentre due sono stati contagiati localmente nella provincia nord-orientale di Jilin. In totale finora il Paese ha registrato 82.941 casi positivi e 4.633 morti.

Leggi anche: