Gassman graffia Grillo: da Morricone a Magnani, da Draghi a Totti: ecco i romani «gente de fogna»

L’attore non la fa passare liscia al comico e tira fuori un elenco di nomi che hanno reso grande Roma. E quando arriva a Totti: «A Genova nemmeno se pregano la Madonna del pallone lo avranno mai»

Se Beppe Grillo rilancia – e quindi lo fa proprio – un sonetto apologetico per la sindaca di Roma Virginia Raggi i cui versi, tra le altre cose, definiscono i romani «gente de fogna», c’è chi non gliela fa passare liscia. Alessandro Gassman ha rilasciato un commento a bruciapelo sulla vicenda al sito de Il Massaggero. Come risposta, l’attore e regista elenca una serie di nomi che hanno dato lustro alla città di Roma. Una disamina di personaggi che si sono distinti in ogni campo della storia: dal cinema, alla musica, fino alla scienza.

«Gente de fogna. Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Sergio Leone, Ennio Morricone, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Giulio Cesare, Lucio Battisti, Gabriella Ferri, Renato Rascel, Paolo Stoppa, Enrico Fermi, Guglielmo Marconi, Nino Rota, Ettore Pinelli, Giuseppe Gioacchino Belli, Trilussa, Moravia, Elsa Morante, Achille Campanile, Carlo Rosselli, Roberto Rossellini, Alessandro Blasetti, Tullio Marco Cicerone, Suso Cecchi D’Amico, Vittorio De Sica, Mario Draghi, Pietro Ingrao, Silvana Mangano, Umberto Mastroianni, Elio Petri, Ettore Petrolini, Emilio Segré, Vittorio Storaro, Enrico Toti, Lina Wertmuller».

Poi la chiusa, irresistibile, in cui Gassman ricorda il personaggio più pop, amato e venerato non solo dai romani lanciando una frecciatina direttamente a Grillo e alla sua Genova. «E poi Francesco Totti, che a Genova nemmeno se pregano la Madonna del pallone lo avranno mai».

Leggi anche: