Naya Rivera, il corpo dell’attrice di Glee ritrovato nel lago Piru in California

Il colpo di scena è arrivato per via di una foto che Rivera aveva inviato alla famiglia: nello scatto si intravede un’insenatura che le autorità sono state in grado di localizzare

Dopo giorni di apprensione, il cadavere dell’attrice di Glee Naya Rivera è stato ritrovato nel lago Piru, in California. L’attrice 33enne era scomparsa lo scorso 8 luglio mentre era in gita su una barca affittata con il figlio. La notizia è stata data dalle autorità della contea di Ventura, che da giorni si stavano occupando delle operazioni di ricerca. Durante le indagini lo sceriffo ha chiuso il lago al pubblico per evitare che curiosi facessero indagini in proprio.

Il colpo di scena è arrivato grazie a una foto che Rivera aveva inviato alla famiglia: nello scatto, oltre al figlio Josey, si riusciva a intravedere un’insenatura che le autorità della Ventura County sono state in grado di localizzare. Questo è stato l’elemento fondamentale per risalire al punto in cui l’attrice avrebbe perso la vita. Di lì, poi, il ritrovamento.

L’immagine risale a circa due ore prima a quando il piccolo si è ritrovato da solo sulla barca. Era stato il bambino a dire alla polizia che era andato in acqua a nuotare con la mamma ma che, dopo essere risalito, non l’aveva più vista fare ritorno.

Leggi anche: