Coronavirus, il bollettino della Regione Lombardia: frenata nei contagi (+30), sono un terzo rispetto a ieri. Restano solo 27 persone in terapia intensiva

Il dato più preoccupante riguarda, invece, il numero dei ricoverati con sintomi (176), in costante crescita da due giorni

Il bollettino del 14 luglio

Brusco rallentamento nella diffusione del Coronavirus in Lombardia: resta la regione con l’incremento dei casi totali più alto in Italia, ma nelle ultime 24 ore – dopo due giorni di crescita dei nuovi casi -, il numero dei contagi è calato. Due giorni fa i casi segnalati erano +77, ieri +94 e oggi, 14 luglio, sono +30. Anche il numero dei decessi giornalieri migliora. Oggi, il bollettino registra +3 morti, ieri erano +9 e due giorni fa +8. Il totale dei deceduti ha raggiunto quota 16.760. Nelle ultime 24 ore, invece, hanno superato la malattia +86 persone, portando il numero totale dei guariti a 70.461.


Aumentano ancora, tuttavia, i ricoverati con sintomi: ieri erano 168 (+8), oggi sono 176 (+8). Diminuiscono le terapie intensive: sono 27, -3 rispetto al 13 luglio. In isolamento domiciliare si trovano 7.749 persone e il totale dei cittadini in Lombardia attualmente positivi è pari a 7.952. I numeri di oggi, migliori rispetto al giorno precedente, arrivano a fronte di una riduzione nella quota di tamponi processati: sono 5.636 i test inseriti nel bollettino, ieri erano 6.482 e due giorni fa 9.545. Il totale dei casi analizzati nella regione dall’inizio del monitoraggio è arrivato a 693.556.

Le province

Ecco i casi di Coronavirus suddivisi per provincia:

  • Mantova (+2)
  • Bergamo (+12)
  • Monza e Brianza (+1)
  • Milano (+5) di cui +3 a Milano città
  • Brescia (+5)
  • Cremona (+1)
  • Varese (+2)
  • Lecco (=0)
  • Como (=0)
  • Lodi (+1)
  • Sondrio (0)
  • Pavia (+1)

Leggi anche: