Guida a un’estate sul divano. Le 5 migliori serie tv che vi svolteranno le prossime settimane

Dal musical alla serie tv in costume, le piattaforme streaming e i colossi televisivi ne hanno per tutti i gusti

Sarà un’estate strana. Lo strascico del Coronavirus terrà molti nelle proprie case, così com’è accaduto già durante il lockdown, ma con regole di certo meno rigide. Se c’è però una cosa abbiamo imparato nei 60 giorni di maxi serrata è quanto possono essere sconfinati delle piattaforme di streaming. Bivaccare sui divani (con o senza i pop corn) per vedere l’ennesimo episodio dell’ennesima serie tv è diventato uno degli sport estremi di questi ultimi mesi.

Da qualche settimana, poi, i palinsesti hanno cominciato a essere rimpolpati di nuove uscite, così da alleviare il caldo torrido – beato chi ha un condizionatore! – e renderci più tollerabili le giornate di sole cocente. Dopo Summertime, prima uscita estiva italiana del 2020, che potete trovare su Netflix, ecco le 5 serie tv da non perdere nemmeno se là fuori vi stesse aspettando il mare del Salento.

The Umbrella Academy

Se siete rimasti indietro, avete due settimane di tempo per recuperare. Il 31 luglio è in uscita su Netflix la seconda stagione di The Umbrella Academy, la serie basata sui fumetti di Gerard Way e illustrati da Gabriel Bá. I sei fratelli figli di sir Reginald Hargreeves sono supereroi disfunzionali con poteri strani e un passato da cui stare alla larga – che è poi il motivo per cui li abbiamo amati, perché le convenzioni e il conformismo, alla fine, stufano.

The Great

È una serie in costume, e già questo è un motivo valido anche solo per sbirciare quello che accade tra i meandri di The Great, la serie tv già disponibile dal 18 giugno su Rakuten Tv. Tra pizzi, parrucche al limite del bizzarro, merletti, gonne in tulle e crinoline, il racconto è fatto su misura per gli amanti non troppo bacchettoni della storia antica . Infatti altro non è che la storia della regina Caterina II La Grande ma in versione teen e ritmata da umorismo e arguto sarcasmo. Protagonista della serie è Elle Fanning che sarà affiancata da Nicholas Hoult nei panni del volubile Pietro III di Russia. 

Il Complotto contro l’America

Questa serie tv ha alla base l’idea dello sliding-doors, ovvero del “cosa sarebbe successo se…?”. E infatti Il Complotto contro l’America risponde alla domanda: «Come sarebbe andata se le elezioni presidenziali del 1940 negli Stati Uniti le avesse vinte il populista xenofobo Lindbergh?». È vero che forse bisognerebbe prima Googlare il nome di Lindbergh per capire chi fosse, ma è comunque interessante assistere al lavoro degli autori che immaginano un’America filonazista in cui proliferano antisemitismo e populismo. Tratta dall’opera omonima del Premio Pulitzer Philip Roth, nel cast troviamo Winona Ryder e John Turturro. Disponibile dal 24 luglio su Sky Atlantic e Now Tv.

Little Fires Everywhere

Kerry Washington era Olivia Pope nella celebre tv Scandal in cui lei, avvocatessa, si prendeva una cotta senza precedenti per il presidente degli Stati Uniti e con lui iniziava una relazione. Reese Whiterspoon è diventata un premio Oscar recitando nel ruolo di June Carter, grande amore della vita di Johnny Cash. Insieme le possiamo ammirare nella serie tv Little Fires Everywhere già disponibile su Amazon Prime Video. Otto episodi pieni di suspence in cui le due entreranno in conflitto, in una storia fatta di misteri da risolvere e segreti. Nota per le appassionate: nel cast figura Joshua Jackson, l’amato Pacey Witter di Dawson’s Creek.

Little Voice

Il fatto che J.J. Abrams (Lost, Alias, Fringe, Person of Interest) abbia creato questa serie potrebbe essere già una garanzia (almeno per molti) per guardare Little Voice, disponibile su Apple Tv+. A metà tra un teen drama e un musical, la storia è stata definita come «un viaggio nella musica dei primi anni ’20. Una storia fresca e intensamente romantica sulla ricerca della propria voce e sul coraggio che bisogna avere per usarla». La serie è co-ideata da Sara Bareilles (vedi alla voce Love Song del 2007), che ha curato anche la colonna sonora e contribuito a molti dei particolari raccontati nella trama del film.  

Leggi anche: