De Luca prende in giro Zingaretti: «Un segretario di partito è andato a fare un brindisi e si è preso il Covid» – Il video

Il presidente della Regione Campania, dopo la polemica per le sue dichiarazioni, ha chiarito su Facebook: «Era una battuta fatta nel corso di una chiacchierata, nessun atto politico»

I toni di Vincenzo De Luca, dai lanciafiamme ai “vecchi cinghialoni”, sono sempre stati sopra le righe. Anche quando si è trattato di parlare del suo segretario di partito, il presidente della Regione Campania non ha certo limato le sue dichiarazioni: «Un segretario di partito che è anche un mio amico – in riferimento a Nicola Zingaretti – è andato a fare un brindisi, ma siccome dio c’è, ha beccato il Covid».

La frase è stata pronunciata nel corso della chiacchierata con Bruno Vespa alla due giorni di Alis, a Sorrento. Il giornalista ha controbattuto chiedendo se fosse stato proprio lui a «fare il malocchio» al leader Dem. De Luca ha replicato: «Non gli ho fatto il malocchio, mi sono difeso con le unghie e con i denti», prima di riportare la conversazione su toni più seri.

«Per esempio, rispetto al rientro dalla Lombardia di nostri concittadini – ha dichiarato il presidente – abbiamo tenuto conto di tutti i rischi e credo che abbiamo fatto un miracolo doppio perché, anche se non se ne parla, la Regione Campania è quella che riceve meno di tutte le regioni d’Italia come riparto del fondo sanitario nazionale».

Dopo le polemiche, in un post su Facebook, De Luca ha voluto precisare che non c’era nessun doppio fine politico in quella che era «una battuta fatta nel corso di una chiacchierata». «Ovviamente a Nicola Zingaretti tutto il mio affetto, visto il lavoro straordinario che ha fatto a livello nazionale e regionale per affrontare e gestire l’emergenza Coronavirus – ha concluso De Luca -, considerato che è uno dei pochi leader dotato di quel tanto di autoironia e di semplicità che lo rendono vicino alla gente normale».

Video Agenzia Vista

Leggi anche: