Coronavirus, negli Stati Uniti 71mila casi e più di mille morti in 24 ore. Ma Trump vede «la luce in fondo al tunnel» e spinge sulla riapertura delle scuole

I casi di contagio nel mondo hanno superato i 15 milioni (15.226.993). I morti sono 622.207, secondo i dati della Johns Hopkins University

Usa

Ansa | Donald Trump

Nel mondo i casi di contagio da Coronavirus hanno superato i 15 milioni, di cui quasi quattro milioni negli Stati Uniti (3.969.850). Soltanto nelle ultime 24 ore, negli Usa sono stati registrati più di 70mila nuovi casi (71.695) e 1.195 morti. E mentre a Washington l’uso della mascherina diventa obbligatorio, Donald Trump vede comunque un miglioramento all’orizzonte: «La luce in fondo al tunnel inizia a brillare», ha detto il presidente americano.

E spinge sulla riapertura delle scuole: «I bambini non trasmettono il virus molto facilmente, non lo prendono facilmente e non lo portano a casa facilmente. Mi piacerebbe vedere tutte le scuole aperte». Trump ha anche affermato di essere d’accordo di un ritorno a scuola di suo figlio: «Sono a mio agio all’idea di mio figlio e dei miei nipoti a scuola».

Per quanto riguarda poi la questione del consolato cinese a Houston dopo le accuse di spionaggio, il presidente non ha escluso la possibilità che vengano chiusi altri consolati cinesi negli Stati Uniti. Mentre la Cina ha denunciato minacce di morte e attentati contro la sua ambasciata a Washington.

Leggi anche: