Roma, Cinema America: assegnata la scorta al presidente Valerio Carocci

Il 28enne era stato aggredito – questa la denuncia – da una persona un tempo vicina agli ambienti di sinistra

A Valerio Carocci, presidente dell’associazione Piccolo America di Roma, è stata assegnata formalmente la scorta. Una decisione presa in seguito alla denuncia, resa pubblica dallo stesso 28enne, di essere stato aggredito da un ragazzo in passato vicino agli ambienti della sinistra. L’anno scorso, invece, alcuni ragazzi del Cinema America erano stati aggrediti da alcuni esponenti di destra perché avevano addosso una maglietta rossa dell’associazione. Per quell’aggressione sono stati denunciati quattro militanti di Casapound e di Blocco studentesco.


Alcuni giorni fa, ricostruisce l’Ansa, il ragazzo era stato aggredito e minacciato nel quartiere di Trastevere, lì dove il Cinema America organizza una nota arena gratuita estiva. L’aggressione sarebbe stata operata da una persona un tempo vicina ad ambienti di sinistra e poi denunciata alla Digos. Le minacce non si sarebbero fermate ma sarebbero continuate nei giorni sia di persona che via social. L’accusa sarebbe, a Carocci e ai ragazzi del Cinema America di essere «amici delle guardie».

In copertina ANSA/Angelo Carconi | Valerio Carocci con la maglia del Cinema America in piazza San Cosimato, nel quartiere di Trastevere, dove si trova una delle arene allestite dai ragazzi, Roma, 19 giugno 2019.

Leggi anche: