Dl agosto: salta il Consiglio dei ministri, la maggioranza litiga sui licenziamenti. Le misure sul tavolo – Il video

Sul tavolo, 25 miliardi complessivi per introdurre nuovi stimoli all’economia

Sembra destinato a saltare il Consiglio dei ministri previsto oggi per il via libera al decreto agosto. Ci sono ancora delle distanze da colmare all’interno della maggioranza. Il governo, tuttavia, punta a chiudere la partita entro la fine di questa settimana. Sul tavolo, 25 miliardi complessivi per introdurre nuovi stimoli all’economia, affossata dalla pandemia da Coronavirus, e sostenere le categorie in difficoltà.

Il nodo principale da sciogliere resta il blocco dei licenziamenti. Confindustria chiede di toglierlo, mentre i sindacati si oppongono. Tra le altre misure sul tavolo ci sono indennità e bonus, come quello da 600 euro al mese, per giugno e luglio, ai lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali. Un miliardo invece sarebbe stanziato per l’edilizia scolastica e per l’adeguamento dell’attività didattica.

Nell’ultima bozza si trovano anche fondi per le Regioni e lo stop alla seconda rata dell’Imu per i settori del turismo e dello spettacolo, come stabilimenti balneari, alberghi, agriturismo, b&b, ma anche strutture fieristiche e teatrali.

Leggi anche: