È morta Franca Valeri: l’attrice aveva appena compiuto 100 anni. La figlia: «Mia mamma ironica fino alla fine»

Nata a Milano nel 1920, aveva compiuto 100 anni lo scorso 31 luglio. Mattarella: «Rimarrà nel cuore degli italiani»

Addio a Franca Valeri. L’attrice, nata a Milano nel 1920, lo scorso 31 luglio aveva compiuto 100 anni. «Si è spenta serenamente, nel sonno», ha fatto sapere la figlia Stefania Bonfadelli, raccontando come l’ironia abbia accompagnato la madre fino all’ultimo, «è stata la sua chiave di vita fino alla fine».


Franca Maria Norsa, questo il suo vero nome, si è spenta questa mattina nella sua casa di Roma intorno alle 7.40. Attrice, sceneggiatrice e drammaturga di teatro e di cinema, innamorata del suo lavoro, diceva: «Ogni volta che mi illudo d’incontrare quel signore che ritengo sia il teatro, mi rendo conto di vivere la più bella illusione della mia vita». Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato un messaggio ai familiari: «Attrice versatile e popolare, che rimarrà nel cuore degli italiani per la sua grande bravura e la sua straordinaria simpatia», ha scritto il capo dello Stato.

Franca Valeri aveva scelto di festeggiare il traguardo dei 100 senza troppi rumori. Mentre il mondo fuori la celebrava con ricordi e omaggi, aveva scelto di vivere il presente come ha sempre fatto, guardando avanti, con la voglia di capire ancora oggi «il modo per poter ripagare l’affetto della gente», come aveva detto non molto tempo fa. Il modo Franca Valeri lo aveva trovato già da tempo. Sul palcoscenico a raccontare della sua gente e delle sue donne.

L’artista ha interpretato con ironia e sagacia i cambiamenti di un Paese ferito dalla guerra, le debolezze e le contraddizioni di donne reali, regalando alla scena televisiva e cinematografica italiana la prima vera voce femminile del secondo dopoguerra. Quella voce ormai stancata dalla malattia saluta ora il pubblico in silenzio. A parlare per lei la sora Cecioni, la Signorina Snob, la ricca Ammiragli, moglie del Sordi cretinetti, e ancora il teatro, il cabaret, la musica.

Leggi anche: