Coronavirus, i test alle barriere autostradali di Roma sui viaggiatori provenienti dall’Est Europa – Il video

I controlli vengono effettuati in stand allestiti in prossimità dei caselli. Preoccupano i casi d’importazione, alla luce dell’avanzata dei contagi nei Balcani

Da una settimana alle barriere autostradali di Roma Nord e Roma Est vengono effettuati test sui viaggiatori provenienti dall’Est Europa per individuare eventuali casi d’importazione di Coronavirus. I controlli, avviati il 7 agosto scorso, vengono svolti a bordo strada, in stand adibiti ad hoc in prossimità dei caselli.

L’avanzata dei contagi nei Balcani

I primi test sono stati effettuati su tre minivan e sono risultati tutti negativi. Secondo quanto dichiarato dall’Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio, nelle prime ore sono stati effettuati test «in prevalenza su viaggiatori di ritorno dalla Romania». Nelle ultime settimane sono cresciuti sensibilmente i contagi nei Paesi dell’Est Europa, a partire dai Balcani.

L’iniziativa era allo studio da fine luglio. L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, aveva dichiarato: «Se necessario siamo pronti con le USCA-R (le unità mobili, ndr) ad andare con medici e infermieri direttamente alle barriere autostradali di Roma per eseguire i test. Ritengo necessari i controlli alla frontiera».

Leggi anche: