Sì, Banksy ha finanziato la Louise-Michel, la nuova nave umanitaria impegnata in soccorsi nel Mediterraneo

Lo street artist,da sempre sensibile al tema dell’immigrazione, lo scorso febbraio aveva dipinto l’imbarcazione. Questa mattina 89 persone salvate nel Mediterraneo: tra loro 4 bambini

Ci si era chiesti se a finanziare la prima operazione umanitaria della Louise-Michel fosse stato proprio Bansky. L’artista famoso in tutto il mondo, lo scorso febbraio, aveva dipinto l’imbarcazione ormeggiata nel porto di Camaret, in Bretagna, di rosa e di bianco, dandole il nome della poetessa e anarchica francese vissuta nell’800.


Ora la conferma è arrivata, scrive il Guardian. Lo street artist da sempre sensibile al tema dell’immigrazione, ha finanziato la Louise-Michel per fare quello che la nave è già impegnata a fare in queste ore: salvare le persone che tentano di raggiungere l’Europa dal Nord Africa attraverso il Mediterraneo Centrale, una delle rotte migratorie più mortali al mondo. La nave, partita in segreto il 18 agosto scorso dal porto spagnolo di Burriana, vicino a Valencia, è ora nel Mediterraneo centrale dove questa mattina ha salvato 89 persone in difficoltà su un gommone, comprese 14 donne e quattro bambini.

Con i colori di Bansky e la bambina dalla boa di sicurezza a forma di cuore, la Louise Michel, che batte bandiera tedesca, ha già operato due missioni di soccorso. L’equipaggio, composto da attivisti europei con una lunga esperienza nelle operazioni di ricerca e aiuto in mare, era già stato coinvolto in due interventi per un totale di 105 persone salvate, ora a bordo della nave Ong Sea-Watch 4.

«Sono un artista del Regno Unito», tutto è iniziato da una mail

Tutto è cominciato con una mail scritta nel settembre del 2019, quando l’artista si è rivolto – racconta il Guardian – a Pia Klemp, l’ex capitana di diverse imbarcazioni di Ong che hanno salvato migliaia di persone negli ultimi anni. «Sono un artista del Regno Unito e ho realizzato dei lavori sulla crisi dei migranti», ha esordito Bansky, «ovviamente non posso tenere i soldi. Potresti usarli per acquistare una nuova barca o qualcosa del genere? Per favore mi faccia sapere».

La Kempl, in un primo momento convinta di uno scherzo, ha poi accettato, sottolineando la sua missione non solo umanitaria ma anche politica e antifacista del salvataggio dei migranti in mare.

Foto copertina: Profilo Twitter Louise -Michel

Leggi anche: