Regionali in Toscana, renziani (ed ex renziani) già brindano: «Giani sarà un ottimo presidente»

Il Pd dà ormai per certa la vittoria del candidato di centro sinistra in Toscana, Eugenio Giani, la cui sfida contro Susanna Ceccardi era tra le più significative di queste Regionali

Quando sono le 17 di questo lunedì elettorale, il Pd dà per certa la vittoria del candidato per il centro sinistra in Toscana, Eugenio Giani, la cui sfida contro Susanna Ceccardi, candidata per il centro destra, era senza dubbio tra le più significative di questa tornata elettorale. Man mano che i minuti passano, la tensione si scioglie e diventa soddisfazione tra i dem.


A festeggiare, dentro e fuori il Pd sono soprattutto i renziani: attuali e passati. Ed ecco che il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci, pur usando cautela, sembra già esultare prima che ci sia l’ufficialità dei dati: «L’incrocio tra le prime rilevazioni e i dati sull’affluenza ci fanno sperare in un buon risultato in Toscana. Ora posso dire solo che Eugenio Giani è stato un buon candidato e sarà un ottimo presidente».

Anche il senatore Francesco Bonifazi (Iv) sembra non trattenere l’entusiasmo e, ancora prima, quando sono da poco passate le 16, esulta per Giani sicuro presidente della Toscana. «Salvini voleva dare la spallata in Toscana ma l’abbiamo bloccato ancora, stavolta con Eugenio Giani – scrive sul suo profilo Twitter -. La sua vittoria sarebbe una bellissima notizia per la Toscana. Italia Viva alla prima prova elettorale risulta già decisiva».

Le ultime proiezioni delle 16.47 vedono Giani al 46,5% e Ceccardi al 42,3%.

«Il Pd è la forza del cambiamento», ha esordito il segretario del Pd Nicola Zingaretti nel suo primo intervento post voto. «Attendiamo dei dati più attendibili ma siamo molto soddisfatti dei risultati che stanno venendo fuori – ha proseguito – perché anche se in una situazione molto difficile e frammentanta c’è stata una conferma delle nostre aspettative».

Poi un chiaro messaggio indirizzato al M5s: «Se i nostri alleati ci avessero dato più retta, avremmo vinto in tutte le regioni italiane. Ma anche in questa condizione ci sono stati comunque risultati importanti che ci rendono soddisfatti e contenti di aver condotto questa battaglia».

Leggi anche: