Esclusivo – Ecco il fermo dell’uomo ritenuto l’autore degli accoltellamenti di Parigi vicino all’ex sede di Charlie Hebdo – Le immagini

L’immagine mostra la mannaia insanguinata usata per l’accoltellamento. La procura nazionale antiterrorismo ha aperto un’inchiesta per tentato omicidio

Sono in stato di fermo i due presunti responsabili dell’accoltellamento di quattro persone vicino alla vecchia sede del settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi, nel quartiere della Bastiglia. Nell’attacco sono rimaste ferite quattro persone, due delle quali in modo grave. Esattamente 5 anni fa l’attentato alla redazione di Charlie Hebdo, poi rivendicato da al Qaeda, nel quale si contarono 18 vittime.


Stando a quanto riferito da fonti della polizia, uno dei due fermati è un indo-pakistano. L’arma con la quale è stata portata a termine l’azione è una mannaia ed è stato ritrovata nei pressi della fermata della metropolitana insanguinata. La procura nazionale antiterrorismo ha aperto un’inchiesta per tentato omicidio. L’intera zona attorno alla rue Appert è isolata. Gli abitanti sono stati invitati a non uscire di casa, gli uffici pubblici e tutte le scuole sono blindate.

Il fermo di uno dei presunti responsabili dell’attacco
La mannaia ritrovata
Uno dei due fermati

Leggi anche: