Attacco all’ex sede di Charlie Hebdo, il filmato nel cellulare dell’attentatore: «Oggi farò un atto di resistenza» – Il video

Sarebbe stato registrato il giorno prima dell’attacco. E secondo gli inquirenti non contiene alcun giuramento di fedeltà a un’organizzazione

Voleva vendicare la ripubblicazione delle caricature del profeta Maometto il cittadino pakistano che il 26 settembre ha aggredito con una mannaia quattro persone davanti alla vecchia sede di Charlie Hebdo. Lo aveva confessato lui stesso alla polizia e adesso la fondatrice del Site, Rita Katz, ha diffuso il video ritrovato sul suo telefonino. Il filmato sarebbe stato registrato il giorno prima dell’attacco.


L’attentatore si presenta come Zaheer Hassan Mahmood e cita appunto la ripubblicazione delle vignette satiriche come movente del suo prossimo gesto, dichiarando l’intenzione di compiere «un atto di resistenza». Mahmood non sapeva però che la redazione di Charlie Hebdo ha traslocato in un posto segreto dopo la strage del 2015. Il video annuncia il suo passaggio all’azione, ma secondo gli inquirenti non contiene alcun giuramento di fedeltà a un’organizzazione in particolare.

Video: @Rita_Katz / Twitter

Leggi anche: