Terrorismo, arrestata Alice Brignoli: «Felice di tornare in Italia». Si era trasferita in Siria con figli e marito nei territori dell’Isis

La donna aveva lasciato l’Italia cinque anni fa con i suoi tre figli e suo marito, che si era arruolato nelle milizie dell’autoproclamato Stato Islamico

È stata arrestata in Siria dai Carabinieri del Ros Alice Brignoli, moglie del militante dell’Isis Mohamed Koraichi, italiano di origine marocchina. La donna è accusata di associazione con finalità di terrorismo internazionale, dopo che nel 2015 si era trasferita con suo marito e i loro quattro figli nei territori occupati dall’autoproclamato Stato islamico.


Koraichi aveva lasciato l’Italia per arruolarsi nelle milizie del Califfato, prendendo parte ad alcune operazioni militari prima di restare ucciso. Sua moglie invece, secondo i carabinieri, aveva un ruolo attivo nell’indottrinamento dei figli alla causa della jihad.

L’arresto e il rimpatrio della donna è: «una bellissima storia italiana – ha detto il pm di Milano Alberto Nobili – che evidenzia anche le grandi capacità delle forze dell’ordine italiane e la forza delle cooperazione internazionale». La donna, ha raccontato il magistrato, si è detta «felice» di rientrare in Italia.

Leggi anche: